PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

PIOVE

Piove! Entro in un bar, cappuccino e cornetto, giornale gente intorno a me, profumi “puzze” tintinnio di cucchiaini, bicchieri sporchi e nessuno mi guarda, anzi nessuno guarda l'altro e piove! Sono appena le nove e non ho ancora deciso cosa fare di questa giornata. Le unghie mi sono ricresciute, a casa dovrò tagliarle. Spero di non dimenticare l'ombrello in questo bar. Ad esser sinceri non solo l'ombrello lascerei in questo bar. Arriva una coppia infreddolita e chiede due caffè. Lei minuta biondina e occhi troppo grandi per quel viso così piccolo, perchè sono così grandi? Che cosa vedrà che io non vedo? Lui alto, mani in tasca, occhi assonnati e scarpe sdrucite. Arriva il caffè ed entrambi bevono e si guardano intensamente ed anche gli occhi di lui si fanno grandi negli occhi di lei, ecco guardano l'amore di tutta una notte, e di tante notti ancora, ecco cosa vedono, ed io mi rassereno, mi tranquillizzo e vado via con l'ombrello e tutta la mia vita nel bene e nel male.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anna Ferrara il 28/11/2008 18:19
    Grazie Dino, mi fa molto piacere aver ricevuto il tuo commento. Ti leggerò. Un bar c'è sempre per noi.
  • Dino Greco il 28/11/2008 16:32
    Davvero bello, l'inizio mi colpisce sul serio e mi piace la descrizione che fai, c'è un qualcosa di bar per poeti in periferia. Mi piace, complimenti
  • Anna Ferrara il 25/11/2008 19:17
    sono piccole riflessioni - grazie per il tuo commemto
  • Emanuela Corciulo il 25/11/2008 18:23
    che bello!è l'inizio di un romanzo? molto bello!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0