PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Scusate

Di nuovo, di nuovo la mia vita non aveva un senso, non meritavo ciò che mi succedeva, non lo meritavo, non meritavo di nascere da persone così egoiste e così stupide. Avevo cercato anche di smettere di scappare e fermarmi ad affrontare le cose, ma forse e meglio viaggiare che rimanere a soffrire.
Ci vuole poco prima di ritrovare i vecchi compagni di viaggio anche dopo un anno che non li vedi, perchè sono quelli che ti hanno portato in posti mai visti e difficili da dimenticare. Basta mandarli giù. Fatto e tutto comincia, la musica le parole che non si riescono a dire, i gesti che non si riescono a fare, e i viaggi, viaggi lontano, lontano dal tuo male. Certo però quando torni ti senti un po' confuso, ma in fondo puoi resistere ancora un po' e poi ritornare a viaggiare lontano.
Quella volta quando tornai in me, ero arrabbiata arrabbiata perchè mi avevano detto, in particolare Lui mi aveva detto che sarei stata meglio se non avessi più viaggiato ma non era così, allora presi il computer e inviai la mia mail.

“Oggetto: sei una merda

Si ci stavo credendo...
Stavo credendo alle tue parole sussurrate nei momenti di crisi...
Eppure non era così, la tua non era la verità, mi avevi detto che tutto prima o poi sarebbe passato, che mi sarebbe bastato resistere.
Io ho resistito.
Loro tornavano e io resistevo, loro tornavano e io li cacciavo, loro tornavano e io...
Io li osservavo...
Ma le mie crisi non passavano!
NO
Perchè le tue erano solo bugie, menzogne per togliermi ciò che mi teneva lontano dal male
Probabilmente non puoi capirmi, neanche io adesso riesco a farlo, ho caldo mentre scrivo e mi gira la testa, accanto a me il mio amico PIDOCCHIO mi sorride!
Mi ha appena detto che sei tu il male!
Quando ho seguito i tuoi consigli stavo solo che male e mi sono affidata completamente a te...
Svegliandomi la notte in preda al panico, inizialmente pensavo alle tue parole, ma col tempo cominciavo a non crederti più...
Avevi promesso di starmi vicino e che mi avresti impedito di vedere quello che non volevo vedere e non lo hai fatto...
Ti odio”

Ma nessuno mi aveva mai detto che Lui forse aveva ragione e che io ero solo una bambina vizia e sicuramente anche se qualcuno lo avesse fatto io non li avrei neanche ascoltati...
Ora e tardi, ora e troppo tardi, dopo aver perso anche l'ultimo appiglio sono contenta di sparire lentamente e soddisfare tutti coloro che ho portato ad odiarmi.
Lo merito e ne sono felice perchè nessuno vorrà più starmi accanto rischiando di essere ferito da me! SCUSATE

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Bruno Briasco il 16/01/2011 18:20
    Cruda, profonda... spero il momento sia passato e riinizi a sorridere alla vita... alla faccia di chi non ti merita. Bravissima BB
  • Anonimo il 17/06/2009 15:31
    moto profonda... soprattutto l'e-mail...
  • Anonimo il 22/03/2009 08:28
    nuda e cruda...
    schietta come la vita...
    porta anche sorrisi... strana la vita!!!
    ciao... FLO.
  • Anonimo il 05/03/2009 08:40
    Ricorda sempre il passato insegna cio che il futuro spiegherà.. Se vuoi che la vita ti ami, amala per prima te.. Ti do un voto alto cmq, mi piace il tuo modo di scrivere.. ciao
  • Marika Rig il 09/12/2008 20:31
    no no nella vita quotidiana non sono sempre così triste...
    col tempo sto imparando ad affrontare meglio i problemi
  • Claudio Amicucci il 06/12/2008 16:35
    scusa ho sbagliato a votare, col sito nuovo, non farci caso. Ciao Claudio
  • Claudio Amicucci il 06/12/2008 16:34
    Ehi! Che cos'è questo abbattimento? Spero sia solo lo scritto di un racconto e non la tua realtà. Dai continua a scrivere, farti amici ne sito e lsperiamo le cose migliorino, anche come temi da raccontare. Ciao Claudio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0