PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

la luna e il sole

guardavo la vita sempre a modo mio, facevo le cose più semplici per non avere dolori. non mi innamoravo mai del primo che passava, ma aspettavo che arrivasse quello giusto. e la sera mia confidavo con la luna, quella che davvero brilla nel cielo, e che ha almeno un cuore. sogno solo il meglio dalla vita, ma come sempre lei mi da solo il peggio. ma allora dimmi perchè, tu, luna, amica mia, perchè tu parlando con me mi dici solo cose belle e felici, mentre io dico solo cose piene di dolore, e tu che ti innamori della mie lacrime! ma non hai pensato a te, quando mi hai confessato che ti eri innamorata del sole, anche tu hai versato una lacrima ma non hai mai provato amore per lei, perchè a te non pensi mai. sole, tu che brilli lassù, ignaro dell'amore che la luna prova per te; un amore impossibile, dove la notte non può unirsi al giorno, perchè la luna non può amare il sole ma l'amore non ha confini, ed un giorno capirai che non puoi stare da solo perchè la solitudine fa semplicemente male. capirai presto che senza amore non puoi vivere, e che la parola "amore", che non hai mai saputo amare, è incisa nel tuo cuore. rivolgi uno sguardo alla luna, non farla soffrire, perchè perderebbe il suo splendore, ed una notte senza luna e come un giorno senza sole!

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • arianna di mauro il 14/12/2008 13:03
    ma perchè sei ancora convinto di questo spleen adolescenziale? me lo potresti spiegare?
  • Ivano Boceda il 14/12/2008 11:05
    ... rincorrerre un sogno, sostanziarlo delle migliori immagini, mai raggiungerlo e, comunque, mai stancarsi di inseguirlo...
    Insisto con lo spleen adolescenziale, ma sono d'accordo con te che "quella" è la vita, perchè la vita è sempre quella che si "sente", si vive, ci emoziona, ci addolora con le sue crudeltà, anche se quella vita, quelle emozioni, quei dolori col passare del tempo muteranno forma e sostanza e, ne sono sicuro, potrai sorriderne...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0