PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

[Senza titolo]

Erano sulla spiaggia, Luisa e Giulia, in riva al mare, stese sotto l'ombrellone a chiacchierare,
a rilassarsi al sole quella mattina d'agosto.
Sul bagniasciuga le onde di tanto in tanto lasciavano conchiglie sulla sabbia umida.
Luisa stranamente silenziosa pensava e si beava al sole guardando il bagniasciuga,
alcuni bambini correvano felici a recuperare le conchiglie, qualche signora sotto l'ombrellone chiacchierava, un venditore urlava "coccooooo!! Coccooo rinfrescante!!"".
Giulia era capace di tirare fuori gli argomenti più impensati e proprio nel momento sbagliato...

Aveva sete Luisa, il sole rovente d'agosto le seccava la gola...
Era stizzata, un po' nervosa, ma non lo dava a vedere, faceva l'indifferente.
Di tanto in tanto qualche gocciolina d'acqua rigava il suo corpo abbronzato.


(Giulia aveva una grandissima capacità parlare! Parlare a raffica!
Parlava tanto che sembrava una radio a volte!
Luisa conosceva questo suo difetto infatti anche se parlava troppo le era tanto cara! ).
-Se sei innammorata lo senti- aveva esordito Giulia.
Al suono di quelle parole le era venuto il magone, di colpo aveva freddo, brividi, non voleva pensare,
non voleva ascoltare quel discorso.
-Ti senti così "tre metri sopra il cielo" -aveva continuato Giulia ignara,
-sorridi sempre, muori dalla voglia di vederlo, e senti che è lui quello giusto, saresti pronta a fare follie!
Luisa fingeva di non sentire e intanto ingurgitava... Aveva la salivazione azzerata.
Fingeva di ascoltare e intanto pensava, a lei, alle sue emozioni.
All'amore...
Al perchè lei non sentiva nulla, era uno di quei periodi strani, di quelli che ti senti "imballato" rigido come ferro, e niente ti attraversa nessuna emozione, nessuna sensazione, tutto filtrato, tutto irreale, vita-non vita.
Come un fantoccio...
Perchè lei non si sentiva così? Perchè quelle parole di Giulia tanto la ferivano?
Perchè.. non riusciva a volare?
Non poteva chiederlo a Giulia, lei non avrebbe capito, era una romantica, aveva ancora qualche convinzione...
E intanto Giulia parlava, parlava e più parlava e più Luisa aveva bisogno di sole, di calore a sciogliere quei brividi..
Perchè lei non si sentiva così?
Perchè non riusciva a volare?
Perchè quelle parole tanto la ferivano?
E intanto tentava di ingurgitare quel magone...
Mai come in quel momento avrebbe voluto essere una conchiglia ed essere portata via dal mare...

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • rainalda torresini il 30/01/2009 20:52
    carino questo racconto, ch elascia al lettore l'immaginazione di ciò che può essere accaduto a Giuliaprima di stare sul bagnasciuga...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0