accedi   |   crea nuovo account

Il primo sole

Il primo sole

Si sentiva un gran figo cinquantenne, con giubbottino di renna e jeans. Ha indugiato pigramente davanti ad un caffè, sdraiato in modo quasi indegno su di una sedia che non ha ceduto, graziandolo d'una figuraccia degna delle più gustose comiche alla Stanlio&Olio. il primo sole al tavolino in piazza del Ferrarese, pensava gli avesse fuso completamente il cervello, tanto da perdere quasi 10 minuti buoni alla cassa per capire dov'era il trucco, quando sullo scontrino ha letto la magia di "Euro 0, 50".
La discussione con la graziosa cassiera è stata fitta di reciproci dubbi, poichè la brunetta confessava la sua inesperienza in fatto di prezzi, il primo giorno di lavoro, il timore d'essere imbranata e forse anche quello di rimanere incinta. Ovviamente, nessuna responsabilità gli addebitava per quest'ultima circostanza, nonostante l'energia disumana dello sguardo di lui inondasse l'intero circondario, traboccando fin sulla viuzza attigua, per colpire in pieno un ragazzino con gli occhiali blu, che dalla bicicletta stramazzava al suono come un vecchio gabbiano a corto di fiato.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Philip Burns il 07/07/2010 19:24
    non l'ho capito... brillante però

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0