-->
username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un topolino allo spiedo

Nei giardini dell’Ospedale, all'ombra delle numerose piante che lo abbellivano e lo rendevano veramente un’oasi rigogliosa nel mezzo della savana, sostavano parenti e pazienti tutto il giorno.
I pazienti rientravano in reparto per il giro medici e per la terapia e alla sera per dormire.
Al tramonto era davvero uno spettacolo vedere i numerosi fuochi sparsi e la gente affaccendata a cucinare la polenta.
Passando per i corridoi aperti dell'Ospedale, vedevo ogni sera questo suggestivo spettacolo e potevo cogliere quegli aspetti di vita famigliare attorno al fuoco, altrimenti, per me, quasi impossibili da osservare.
In Karamoja, il piatto principale è rappresentato dalla polenta di sorgo, spesso l'unico alimento consumato nella giornata.
Al mattino, solitamente, la polenta è preparata aggiungendo un po' di latte di mucca, denso, cremoso che lo arricchisce in sapore.
La quantità di latte prodotta dalle mucche, che nell'intera regione sono proprio magrissime, come i loro pastori, è veramente minima, data la scarsità di foraggio ed acqua, molto meno di un litro al giorno.
Il pasto è spesso consumato insieme alla birra che è di bassa gradazione alcolica e sempre di sorgo. La birra è bevuta calda ed io la trovavo nauseante e ripugnante perchè densa e pastosa per il sorgo fermentato, che è, anch’esso, in mancanza della polenta, talvolta, l'unico pasto.
La birra viene bevuta in compagnia, insieme alla famiglia, agli amici o invitati, da un unico recipiente, scaldato sul focolare, chiuso da un coperchio perché si mantenga caldo. Si beve a turno succhiando da una cannuccia. Un po’ per uno, a rotazione, non di rado fino ad ubriacarsi.
Quasi tutti i medici, che hanno vissuto a Matany, hanno prima o poi dovuto bere, come me, questa loro bevanda e moltissimi hanno contratto un’epatite.
Il sorgo è l'unica pianta che cresce abbastanza bene in quella terra arida, se la stagione delle piogge è ovviamente regolare, altrimenti è fame e carestia. La polenta di sorgo è poco nutriente e poco calorica, ma sazia. Il piatto di polenta viene solitamente ben riempito, deve essere proprio ben colmo. Per me sarebbe stata un'impresa mangiarne una tale quantità che mi appariva veramente esagerata.
Gli inglesi definiscono, infatti, quest'alimentazione come “bulky food” cioè pasto voluminoso, che riempie soltanto la pancia.
Il pastore karimojong ne mangia un’abbondante quantità fino a sentirsi sazio ma quest’alimentazione, se non accompagnata da altro, produce specialmente nel bambino ipo e malnutrizione: è soltanto ricca in scorie e fibre.
Questo si vede molto bene da quello che produce poi il karimojong andando in bagno, cioè nei campi circostanti il villaggio: delle feci veramente enormi.
A chi segue questo tipo di dieta, la tazza di una normale toilette dovrebbe essere assolutamente proibita.

1234

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0