PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il colore dell’ombra

Tutti in fila e In marcia Attorno Castelli in aria Sbattiamo Piccine ali Nell' Infinito Ozioso Dei nostri Miseri Salotti, e Rinserrati e Sepolti Dentro Traballanti case Ci accoppiamo, Addomesticando La morte, Acquartierati A contemplar Il vuoto Dei nostri muri, Pronti A barattare Un diamante Per quel pezzo di parete. E con i cuori Stretti Dentro i nostri Ridicoli petti, Ci teniamo lontani Dall’umida Aria della sera, Desiderando I profumi Delle rose Sotto un raggio Di luna, Confondendo Il colore dell’indicibile, Color dell’ombra.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ottavio Miano il 31/01/2014 08:55
    Questi versi in prosa portano alla luce la fragilità dell'uomo e la sua vulnerabilità ai beni materiali oltre al non accontentarsi di ciò che si ha con la sbramosia di voler sempre di più... mi ricorda tanto quel video "intervista a dio" L'uomo vende se stesso per un tetto ma poi preferisce restarsene sotto la luce lunare a contemplare le meraviglie della natura... un inno ad abbandonare la quotidianità e vivere ritornando al necessario abbandonando il superfluo. piaciutissimo.

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0