username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ubriaco di parole

Quella sera avevo sorseggiato interi periodi di Dostoevskij puro e non contento avevo continuato la serata con cocktails a base di De Lillo, Yourcenar e zucchero di Calvino tanto che a fine serata ero stravolto.

Avevo cominciato ad esibirmi in Esercizi di stile per poi proseguire in un pubblico Autodafè. Non sapevo se mi sentivo più un perfetto Idiota o piuttosto uno Straniero, fatto sta che sapevo di star inscenando un' Opera da tre soldi e questo non mi procurava fastidio alcuno.
Anzi, mi sentivo proprio Come una bestia feroce in un Giardino dei ciliegi. A quanti mi accusavano di essere un Uomo senza qualità sprezzante rispondevo di Malavoglia che piuttosto mi sentivo Un eroe del nostro tempo e che solo Le Anime morte di coloro che mi stavano intorno non riuscivano a comprenderlo.
Sproloquiando mi lamentavo della Vergogna che provavo ad essere circondato da Uomini e topi, da Povera gente che mi faceva Il Processo solo perché mi vedevano Triste, solitario y final. Io invece mi sentivo felice come un Cacciatore di aquiloni su una Montagna incantata con La luna e i Falò.

La Noia che provavo in quel momento e Il grande sonno che infine si era impadronito di me non mi impedirono di concedermi un ultimo cocktail ai Fiori Blu. Questo fu la fine perché sopraffatto dalLa Nausea cominciai a vomitare Sulla strada parole a più non posso, parole come queste.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Giorgia Spurio il 27/02/2010 01:50
    originale geniale puzzle di opere e autori!
  • Anonimo il 25/04/2009 13:34
    originale coktail dal sapore variegato. Spicca la contaddizione e il simbolismo lirico di Pavese, la concreteza di Cechov, la filosofia di Sartre, l'esistenzialismo di Moravia e di Kafka, la poetica emotiva di Steinbeck, la metafisica di Gogol, la contemporaneità di Mann, la raffinatezza di Queneau e la classicità dei grandi.
    bravo
  • Anonimo il 15/04/2009 07:27
    Aderisco al tuo invito a commentare.
    Esibizione ben oltre i contenuti. Come lettore non mi basta. Altri però gongolano e tanto basta. Perfetto il taglio "da web".
    Ciao
  • Rita Cancedda il 14/04/2009 15:38
    Originalissimo! Complimenti!
  • Anonimo il 14/04/2009 11:36
    Splendido esercizio di stile, anche on un suo contenuto!!! Bravò
  • babelez. il 14/04/2009 11:33
    vediamo chi li riconosce tutti...
  • Debora Di Mo il 14/04/2009 11:20
    Ottimo!
  • babelez. il 14/04/2009 10:18
    Ciao Floriana, questo tipo di Nausea vorrei averlo sempre... speriamo non passi mai completamente!
  • Anonimo il 14/04/2009 09:31
    passata la nausea?
    mi piace!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0