PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Bocconcini saporiti

– Sono allergica alle noccioline – disse Claudia e prese un’altra nocciolina.
– Non mangiarle!
Claudia era ritornata dal suo allenamento serale di Jujitsu e aveva portato di sopra da Jakob due tazze calde di tè, un sacchetto assortito con pezzi di frutta secca e noccioline.
– Quanto rimani Jakob?
– Solo una notte.
Jakob era seduto in pantaloncini e maglietta su un materasso posto per terra vicino la poltrona dove era seduta Claudia.
– Buono il tuo tè. È al finocchio?
– Finocchio, vaniglia e un po’ di menta.
– Buono, davvero. Grazie.
– Mi fanno male tutti i muscoli – disse Claudia e incominciò a massaggiarsi i polpacci. Teneva le gambe piegate sul bordo della poltrona. Aveva addosso un accappatoio arancione tenuto fermo sui fianchi da una cintola di stoffa gialla.
– Dovrei anch’io a rimettermi a fare dello sport – disse Jakob, e guardò i polpacci di Claudia.
– Sì.
– Sono anni che non mi muovo. – Jakob prese dal sacchetto qualche nocciolina.
– Non dovrei mangiare le noccioline – disse Claudia.
– Che ti succede se le mangi?
– Mi vengono le bollicine in bocca.
– Sai, io sono allergico al formaggio – disse Jakob.
Claudia continuava a stropicciarsi i polpacci. Il colore bianco fragola della sua pelle spiccava nitidamente sotto il tessuto arancione.
– A me piace molto il formaggio – disse Claudia.
– Anche a me, ne mangio tantissimo.
– Ma se sei allergico!
Claudia allungò la gamba sinistra e cominciò a strofinarsi con le due mani la coscia della gamba destra.
– Sì, basta che guardo il formaggio e mi sale il sangue in volto.
– Cosa?
– Sì non sto male ma il formaggio mi fa sudare la faccia. È come se avessi la febbre.
– Ma cosa dici…
– Tu le noccioline. Io il formaggio.
L’accappatoio scivolò giù dal ginocchio. Claudia continuava a massaggiarsi la coscia. Il ginocchio brillava nella stanza. Jakob sentì il pene gonfiarsi sotto le mutande.
– Però io non incomincio a sudare per le noccioline – disse Claudia.
– Lo trovi buffo? – chiese Jakob, e cercò di coprire con la maglietta la sua erezione.
– A te vengono le bollicine in bocca a me sudano le guance...
– Beh, a me sembra una cosa molto strana.
– Vieni!

123

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 22/04/2009 19:10
    Bravo Alberto!!!!
  • Anonimo il 22/04/2009 18:26
    Bello.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0