accedi   |   crea nuovo account

All’ Hilton con Camilla

Luis controllò i numeri della sua giocata; – 2, 3 – ricontrollò: – 2, 3, 6 – poi – 13 e 16... 26, 13 – e... – 17. Dio, 17... 2, 3, 6, 13, 17, 26. – Aveva vinto il sorteggio di quel mercoledì: – 32’000’000 €.

Il giorno dopo. Nella suite dell’Hilton, Luis si versò un drink. Ne sorseggiò un poco e in pantofole uscì sul balcone. Si piegò in avanti e baciò i capelli della ragazza che prendeva il sole su una sdraio.
– E te chi sei? – domandò Luis.
– Sono Camilla – rispose la ragazza.
– Già – continuò Luis – senti Camomilla, non è che poi andarmi a costruire un’altro drink?
– Certo Luis come lo vuoi? – Camilla si era alzata. Luis occupò la sdraio:
– Due cubetti di Jeans e un goccio da ghiaccio, bello.
– Farò del mio meglio, Luis.
Camilla entrò e trovò la bottiglia di Gin. La stappò. Versò due bicchieri. Infilò due cubetti di ghiaccio in ciascun bicchiere.
– Senti bello – gridò Luis dalla terrazza – e se oggi retornassemo al Casino.
– Certo Luis come vuoi.
Camilla ritornò fuori e prese posto sull’altra sdraio. Passò un bicchiere a Luis.
– Senti, vorrei bruciare un sigaro, ti va bene?
– Certo Luis. – Camilla rientrò nella suite. Il telefono suonò.
– Risponditi tu – gridò Luis.
Camilla prese il telefono: – È per te Luis.
Luis vuotò a metà il suo bicchiere ed entrò nella suite: – Vuolà!
– Signor Luis ci dispiace ma abbiamo un problema con la sua carta di credito.
– Stronsate!
– La sua carta è… annullata.
– Allungata?
– È sospesa, se potrebbe risolvere questo problema…
– Senti, lei sa chi io sono?
– Certo Signor Luis, noi sappiamo chi è lei, ma…
– Allora mi state disturbando la giornata.
– Signor Luis, capiamo e ci dispiace molto, ma lei dovrebbe mettersi in contatto con l’amministratore della sua banca. Pare che ci sia un errore… hm, ho qui il numero… se vuole.
Camilla morsicò via una estremità di un sigaro. Lo appoggiò alla bocca e lo accese, inspirò, espirò, poi lo trasferì nelle labbra di Luis.
– Vo bene, vo bene – disse Luis nella cornetta e afferrò una penna – mi da quel fottoto numero dell’ammiratore allora.
– ecco prego: O887...
– 087
– 88!
– 088... 6
– Non 6, 7!
– Senti Camomilla, segnate te!

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 02/05/2009 12:46
    Carino!!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0