username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

www. Last Emotion

Un sabato sera.
Le undici e mezza.
Le strade ed i locali pieni di ragazzi ansiosi di divertirsi e scacciare alla velocità della luce tutti i problemi e gli stress accumulati durante la settimana. i modi per raggiungere lo scopo sono i più svariati: chi pensa di scatenarsi in discoteca fino alle prime luci dell’alba, dimenandosi come un pazzo al ritmo della rimbombante musica house, che ormai è divenuta un culto per le nuove generazioni. Chi siede comodamente al tavolo di un pub e si rilassa sorseggiando un cocktail analcolico o leggermente alcolico, mentre ascolta distrattamente l’artista dal vivo di turno che sforna a raffica cover di grandi successi del passato o attuali. Una manciata di chiacchiere con gli amici della compagnia; gli argomenti sono più o meno sempre uguali... cosa non va nella politica del paese, cosa non va nel sistema economico, il fatto che la vita sia troppo aumentata e non si riesca più a concedersi le cose di una volta oppure, nel caso dei più giovani e sbarbatelli, le discussioni si riducono drasticamente a figa, cinema, sport o cosa fare l’estate prossima.
C’è anche chi preferisce isolarsi all’interno di una sala cinematografica e fare il suo ingresso nel mondo di fantasia che ha scelto, per immedesimarsi nell’eroe o, perché no, nel cattivo di turno, sperando non ci siano scocciatori che parlino ininterrottamente durante le scene clou o fastidiosi rumori prodotti dalle mani unte che continuano a rovistare nelle confezioni di popcorn e patatine.
Oltre a questi, che sono i più comuni, esistono tuttavia anche altri svariati tipi di divertimenti che ci si può concedere il weekend. Un concerto, una bella cena fuori, una commedia a teatro e così via. Per molte persone il fine settimana rappresenta proprio il culto di ricercare sempre qualcosa di nuovo ed originale da proporre a sé stesso ma anche agli amici, i quali lo riterranno un vero e proprio esperto nel settore del divertimento e lo riempiranno di inviti.
Ma c’è anche qualcos’altro che si può fare al sabato sera, standosene comodamente a casa... di certo è uno svago molto più economico ma non per questo meno divertente, anzi... può essere anche parecchio intrigante, se utilizzato in un certo modo e, nel migliore dei casi, può far trovare l’amore della propria vita o meno poeticamente una scopata colossale, anche se solo per una notte!
Un divertimento molto di nicchia fino a qualche anno fa. Di solito veniva appioppato agli sfigati che non avevano amici o un partner con il quale godersi la serata all’aperto oppure alle persone di una certa età destinate a vivere il resto della loro vita soltanto di illusioni, cercando di costruire un’identità fittizia e molto più interessante che li ripagasse della vita monotona che erano soliti condurre. Nel corso di un decennio, la chat ha subito diverse metamorfosi, anzi... molto di più di metamorfosi. Si è evoluta.
Le prime chat erano rappresentate solamente da una piccola porzione di spazio bianco sul monitor del Pc, destinato alla scrittura. Ci si conosceva scrivendosi in tempo quasi reale, su quella lavagna virtuale e se le cose andavano bene, si decideva di incontrarsi e, come dice il proverbio, “Se son rose fioriranno”.

123456789101112131415161718

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Fabrizio Carollo il 08/09/2012 11:28
    Grazie Cesare! Gentilissimo!!!
  • cesare massaini il 08/09/2012 10:51
    ottimo direiu, suspence tenuta su un filo di rasoio bravo
  • Emma Akuerkjhgf il 03/02/2010 22:40
    è piuttosto ben scritto. sei stato molto bravo a creare la suspance. mi è piaciuto molto.
  • Fabrizio Carollo il 08/06/2009 22:44
    Grazie mille, Riccardo. Spero avrai occasione di leggere altri miei scritti e darmi un tuo parere.
  • Riccardo Calandra il 08/06/2009 22:22
    Bello, bello. Sei bravo a creare suspance.
  • Donato Delfin8 il 03/06/2009 08:10
    piaciuto
  • Anonimo il 02/06/2009 14:30
    ben scritto... piaciuto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0