PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cronaca del domani

Viaggiavo con un amico in autostrada, guidando veloce e controllando nel contempo la posizione della macchina sul Navigatore, strumento utilissimo, quando serve, del tutto inutile quando si viaggia di routine su percorsi noti.
Ad un tratto il Navigatore dice, con voce di donna autoritaria: -Gira a sinistra!- Siamo in pieno rettilineo, cosa vuole questa, spingermi al suicidio? Tiro dritto scuotendo la testa e il Navigatore dice: -Prosegui su questa strada- e va bene, penso, ha preso atto della mia decisione.
Dopo un poco: -Esci alla prima uscita!- Ma come! La destinazione prefissata è distante almeno 30 Km! Vuole mica mandarmi in mare?
Mi sta nascendo il dubbio che, a furia di creare macchine con software intelligenti, queste abbiano deciso di liberarsi di noi, mandandoci a sbattere contro i guard-rails o facendoci tuffare direttamente in mare, oppure spingendo a perderci nella sterminata Maremma.
Il Navigatore è collegato ad un satellite via GPS, per cui il rischio di errore è quasi nullo, eppure succede.
Immagino il dialogo tra Navigatore e satellite, credo che si svolgerebbe più o meno così:
Navigatore: -Questo cretino ha sbagliato strada, per piacere Satellitino mio, guarda un poco dove cacchio è finito, sto scemo-.
Satellite: -Si mia cara, sempre ai tuoi ordini, vediamo, mi sa che vuole portarti nel bosco, anche lo scemo sarà turbato dalla tua voce sexy, eheheh!-
Navigatore: -Ma dai, cosa dici! Mi fai arrossire! Finisce che sullo schermo le autostrade hanno lo stesso colore delle provinciali!-
Satellite: -Tesoro, con quella voce mi fai venire i pensieri più erotici!-
Navigatore: -Su, su, ora dobbiamo lavorare, abbiamo tempo, quando lo scemo si chiude in casa, la sera-;
Satellite: -Si, hai ragione, scusami. Allora: lo scemo si è distratto, devi farlo tornare indietro fino alla prima uscita-
Navigatore: -Fare inversione a U-
Navigatore: -Continua ad andare dritto! Cosa devo fare per fermarlo?-
Satellite: -Ma mandalo a sbattere da qualche parte!-
Navigatore: -Ed io? Potrei morire per incidente o perdere la voce o la memoria-
Satellite: -Scusami cara, mi ha fatto proprio arrabbiare il tuo datore di lavoro, è imprevedibile, è pazzo, se ti fa del male lo distruggo, lo mando dritto in mare!-
Navigatore: -Prosegui sulla stessa strada-
Navigatore: -Capirà questo interdetto?-
Satellite: -Vedrai di si, ma devi ripetergli spesso le segnalazioni-.
Navigatore: -Tra due chilometri prendere a destra-
Satellite: -Speriamo che capisca-
Navigatore: -Lo spero proprio!-
Navigatore: -Tra un chilometro prendere a destra-
Satellite: -Bravissima cara! Vedi che ci sei riuscita? Facciamo un amore virtuale stasera? Un cielo così stellato mi ispira proprio-;
Navigatore: -Sfacciato! Per chi mi hai preso? Sono un navigatore serio, io!-

123

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Luigi Locatelli il 18/06/2010 10:58
    divertente e originale: mi è piaciuto...
  • Giacomo Passalacqua il 10/02/2010 16:56
    basta con questi riferimenti puerili al popolo tedesco e a quello siciliano!! siamo stufi! in Sicilia non esistono omicidi passionali o per lo meno se leggi i giornali potrai leggere : 1)omicidio di mafia a Palermo; 2) ad abbiate grasso un uomo sotto "raptus di follia" uccide i suoi 3 figli e la moglie e la suocera con una accetta e poi prova a togliersi la vita, ma non ci riesce!!
    apri gli occhi e prova a guardare il mondo per la prima volta!
    scusa lo sfogo ma davvero non se ne può più!
    Giacomo
  • Anonimo il 14/01/2009 12:20
    Il problema, e' che io mi sono innamorato del mio navigatore... ed il satellite ci boicotta. Sono finito nella Locride mentre volevo andare alle Cinque Terre...
    Una disfatta.
    Ciao, bello spunto, veramente!
  • Isaia Kwick il 20/08/2007 06:57
    Infantile.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0