PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Carnevale

Non mi piace vivere il Carnevale, mi limito ad osservarlo.
So come andrebbe a finire se mi lasciassi coinvolgere. La festa è bella quando incontri soltanto i bambini sorridenti, le belle ragazze coi cappelli da strega e i bravi ragazzi che vogliono solo passare una serata diversa. In mezzo alla confusione però ci sarà sempre quel ragazzo cretino che inizierà a provocarti. Prima sarà solo un po' di schiuma, poi inizieranno gli insulti e in breve ci ritroveremmo a picchiarci.
L'anno scorso nel mio paese per una di queste stupide risse è stato rotto un braccio a un ragazzo e un mio amico ha rischiato di finire in carcere minorile. Se qualcuno mi provocasse non so se riuscirei a trattenermi dal fargli del male, per questo non mi piace partecipare al Carnevale.
Mi limito a sedermi ad un angolo della strada, con una bella Du Demon e un panino con la carne di cavallo, e ad osservare la festa. Così si può vedere la vera arte del Carnevale. Di solito la gente vede soltanto i carri, la confusione e le belle ballerine danzare al ritmo di “Brigitte Bardo” e non notano quel pizzico d'arte che rende questa festa unica.
Certo non posso dire di non aver notato anch'io le bellissime gambe di quelle ballerine e il perfetto movimento dei loro fianchi... ma ho notato anche la sigaretta che tenevano in mano e questo è bastato a far crollare l'atmosfera magica che dovrebbe circondare questa festa dei sognatori. Dove ognuno può sognare di essere chi vuole.
Quest'atmosfera l'ho trovata in altre due ballerine. Poco dietro ai carri c'era una bambina che ballava sola. Continuava a girare in cerchio e per essere felice non aveva alcun bisogno di esibirsi, le bastava indossare quel suo vestitino da principessa e ballare. L'altra ballerina invece era una bambina di circa tre anni che sfinita dal sonno cercava in tutti i modi di farsi prendere in braccio dalla madre, impresa abbastanza faticosa vista l'ingombrante gonna che indossava la piccola.
Sicuramente nel mio paese il Carnevale non è bello come quello Brasiliano o Veneziano ma credo che questi piccoli episodi valgano la pena di esser visti.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 19/06/2009 01:15
    piaciuto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0