username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

I teoremi di Euclide non servono a nulla

" Ma prof a cosa servono i teoremi di Euclide?"
Mi volto e ti guardo: Marco il mio alunno migliore, studioso, curioso, dotato di quella logica che ogni insegnante sogna... Marco già uomo di casa con una madre da proteggere e un fratellino da accudire...
Rivediamo le applicazioni ma, scuotendo i riccioli con quel tuo sorriso disarmante mi chiedi :
"ma nella vita a cosa mai serviranno?"
Ammutolisco come la classe che incantata aspetta che il suo capitano abbia la risposta..
Diviene la nostra battuta..." i due teoremi di Euclide valgono quanto il solo di Pitagora? " e come due complici ridiamo.. fino all'esame.
A settembre la notizia agghiacciante: leucemia linfoblastica acuta
Inizia quel calvario che affronti giorno per giorno sempre a ancora con quel tuo sorriso e quella battuta che mi ripeterai tante e tante altre volte ancora sempre uguale..
Accanto al tuo letto ti spiego la dimostrazione.. quella che i tuoi coetanei stanno ascoltando in un'aula e le applicazioni che vedrai nella geometria piana, che sicuramente vedrai nella geometria solida, che sicuramente vedrai...
poi... il buio.
Sono trascorsi tanti anni da allora... i programmi ministeriali non li hanno ancora cancellati... devo spiegarli.. ad alunni ogni volta diversi ma.. una improvvisa crisi allergica o una ciglia negli occhi giustifica sempre quella lacrima che proprio non vuole saperne di non scendere..
Girata verso la lavagna rivedo il tuo sorriso lontano e poi voltandomi lentamente con timore attendo...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Marcello Piquè il 04/08/2014 11:42
    Se il teorema di Euclide, che non ricordo, è servito a scrivere un così bel racconto vuol dire che ha una sua grande utilità. Brava.
  • Anonimo il 04/02/2012 09:14
    Molto toccante. Brava.
  • marco carlino il 02/11/2010 19:53
    ... e si, sarebbe bello poter applicare la logica di un teorema per risolvere ogni problema... anche quelli talmente al di sopra della razionale geometria... lo aveva già capito Marco - senza bisogno di nessuna laurea - e ogni lacrima che gli hai dedicato gli da ragione... ma poiché sappiamo bene a CHI si da la ragione, puoi anche smettere di piangere, che da lassù lui sa tutto
  • tania rybak il 03/05/2010 16:29
    cara Alice,è un bellissimo omaggio a un bravissimo ragazzo, ma non devi essere più triste, credo che quel angelo, che ti ha segnato la vita è felice adesso, ha smesso di soffrire, qualche volta il destino sembra ingiusto, ma molti stanno meglio con il padre celeste, che con il padre terrestre, amalo, ma non soffrire più, lui ti sorride e quando guarderai il cielo salutalo da parte mia, mi hai commosso con questo racconto, grazie
  • Anonimo il 13/04/2010 21:50
    wow... lettura molto emozionante
  • alice costa il 28/07/2009 10:26
    grazie per i vostri commenti
    siete voi fantastici!!!
  • Cinzia Gargiulo il 25/07/2009 14:57
    I teoremi servono a poco quando una vita viene spezzata precocemente.
    Racconto molto intenso!
    Bravissima!...
  • Vincenzo Capitanucci il 25/07/2009 04:46
    Bellissimo Alice...
  • Anonimo il 24/07/2009 13:35
    Emozione pura!
  • Giuseppe Bellanca il 24/07/2009 12:06
    ops scienza
  • Giuseppe Bellanca il 24/07/2009 12:05
    Nella densità del racconto ben costruito, nasce spontanea la domanda i teoremi allora non servono?... si mi rispondo... la sienza va avanti con i teoremi... però qualche volta non serve a salvare una vita, ma non significa che bisogna arrendersi... ciao il racconto mi è piaciuto...
  • Donato Delfin8 il 24/07/2009 11:22
    Fantastico.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0