username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nascosto nel bosco

Belle quelle duglasie spolverate di neve, spettrali figure notturne poco parche a far vivere un sottobosco divenuto sterile, ma ottima via per gli spostamenti di Bobbetto, il più anziano e saggio gnomo della comunita'.
In inverno inoltrato era l'unico che si appostava a lato della finestra della cucina, e solo quando vedeva che era illuminata si avvicinava con circospezione; una notte freddissima decisi di lasciarla socchiusa.
Scopri' la presenza degli gnomi notando delle piccole orme sul davanzale, e per confermre la loro presenza piazzai una telecamerina sopra la finestra, e scopri' il loro fantastico mondo. Quella notte lasciai anche sul tavolo di cucina un pezzetto di pane nero e un po' di finocchiona, in un ditale da cucito versai del buon chianti.
Fu una notte di bagordi, e ripetei l'esperimento la notte successiva, ma la festa fu guastata da un topastro, il vero terrore dei miei amici gnomi.
Ho cercato di contattare Peppino Santucci, ma ho saputo che e' morto in una esplosione...

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 30/07/2009 18:16
    Peppino è vivo e lotta insieme a noi! (che piacere venire citato)
    Bella prosa... molto musicale. Forse sfuggente, ma gradevole.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0