accedi   |   crea nuovo account

IO sono

Ed'ora dimmi, figlio.

Perché mi invochi e chiedi sempre... Dio dove sei?
Ed osi domandare ancora... Dio ma tu dove eri?
Piccolo uomo, hai occhi per vedere ma non vedi.
IO sono quì e ovunque, IO sono... l'anima universale
ed ora... ascoltami!

IO sono nel volo d'un gabbiano.
IO sono nell'aria che respiri.
IO son l'acqua che dà vita.
IO sono i fiori.
IO son colori.
IO sono l'albero.
IO son la terra.
IO son le tenebre.
IO son la luce.
IO sono... il fuoco etereo.

Ammira figlio la mia potenza!
IO sono tutto, IO sono DIO.
E tu... cerchi ancora di me?
IO tutto ti ho dato, non ti ho mai abbandonato,
ma tu figlio ingrato; tutto quel che ho creato...
or distruggi da te.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Giuseppe Tiloca il 09/08/2009 20:27
    Sentita, parli molto di Dio, mi farebbe piacere che tu leggessi la mia poesia '' le impronunciabili parole ''
    ciao, Giuseppe
  • giuliana marinetti il 08/08/2009 07:51
    grazie carissimi poeti dei commenti, caro Robin io lo vedo con lunghi capelli bianchi,(forza di vedere cosa combina l'uomo alla natura intera e il danno che sta facendo a lui stesso!) gli ha fatto venire i capelli bianchi; Lo credo che è arrabbiato, penso a un padre che da tutto ai figli e questi irresponsabilmente fanno disastri( guarda cosa accade nel mondo) poi sai ognuno di noi vede e pensa ciò che vuole, io immagino solo che se veramente fosse autoritario a quest'ora il genere umano non c'era più , forse come padre ci ama ancora, malgrado i nostri difetti, un caro abbraccio con simpatia Giuliana
  • Anonimo il 08/08/2009 05:59
    Descrivi il Dio biblico del Tetragramma,
    con la forza della penna che Gli è dovuta...

    L'irriconoscenza del figlio che ancora non vede è anche il prodromo della sua prossima maggiore fede.

    Un grande insegnamento!

    Ciao Giuliana,
    mi è piaciuta molto
  • Christopher Robin il 07/08/2009 23:37
    Descrive un Dio fin troppo autoritario. Se dovessi immaginarlo lo vedrei calvo, vestito da militare, che arringa il suo gregge da un balcone. Una mia impressione?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0