PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nuda

È con il tempo malinconico, quando il raggio di luna s’intravede nelle foglie sui rami secchi, quando lenta la pioggia intona le melodie che si scopre l’esser fugace.

Magari tutto tace, nella penombra della via, dietro il riflesso del lampione storto, vecchio.

Il viale assume toni verdastri, oscuri alla primavera; alla rigogliosità della vita mattutina.

Celato il sole alle periferie di una città vuota. Senza speranza, senza misericordia.

Mentre la gente lieta solfeggia la serena giornata, nei soliti train - train, nei gesti comuni, nelle chiacchiere scambiate, nei caffè solitari di una sigaretta, mentre tutto è in movimento, perfino le farfalle spiegano le ali solo per due giorni. Poi, stanche muoiono.

Ed è così che si spegne l’uomo, nei meandri della passione, della razionalità delle medesime superfici dorate, nella banalità di un ieri o di un oggi, a costruire briciole di compassione. Mentre esiste un tempo, magari giallo, per rinchiudersi nelle anime, per alitare ai vetri :-chi sono?


L’angelo senz’ali

è li che scruta

lirico

un mondo senza nubi

senza ricordi

né parole.


Osservare il girotondo davanti gl’occhi, di chi respira gioia, chi dolore, chi chiede e chi da. Se ci si mettesse d’impegno, potremmo osservare i capelli castani e poi quelli bianchi, quelli che camminano sulle punte, quelli che in giro ci vanno coi mezzi…

La gente, spesso cammina a capo chino, verso terra.

Svelta, nelle mani ha mille pacchi, documenti e borsa a tracolla. È goffa dai pensieri, dalle speranze vane, dalla vita che sgattaiola nei vichi più stretti, magari polverosi, avallati e maleodoranti. Quei posti dove neanche Dio s’affaccia.

12

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 12/12/2009 01:10
    Traballa un pochino in qualche passaggio, ma è bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0