PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Problemi di semiotica

I segni sono l'unica cosa che ha l'uomo per orientarsi nel mondo.
E credevo di averli capiti quei segni; ricordo bene il nostro primo incontro, così magico nelle sue pochissime parole, quell'intesa inebriante che subito mi avvolse.
Ricordo bene le settimane seguenti, i dolci messaggi e quel senso di pace, ancora più forte nella fredda pioggia di novembre, nonostante l'impossibilità di vederci per i troppi impegni e la non trascurabile distanza.
Ricordo bene quando ci rincontrammo, quella sensazione speciale del primo incontro che non era ancora svanita; baci teneri e appassionati e la sua voce sensuale che sussurrava brividi così vicina alla mia pelle.
Ricordo bene quando la verità mi si presentò davanti agli occhi, con tutta la sua crudele e innocente forza inconfutabile. E di quando smisi di parlarle e di salutarla.
Credevo di aver riconosciuto i segni e mi sono ostinato a seguire una parvenza di ordine, quando so bene che non c'è nessun ordine nell'universo.
Vado avanti, il tempo è troppo poco per pensare a ciò che è morto, non ha senso nemmeno dare un nome a ciò che posso aver provato.
Nomina nuda tenemus.
Meglio non perdere altro tempo.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Jurjevic Marina il 25/11/2009 10:31
    Non è una perdita di tempo..'' Ogni persona che incrocia il tuo cammino, lascia un po' di sè, per portarsi un po' di te''
  • Kartika Blue il 24/11/2009 22:31
    molto bello!!
  • Marhiel Mellis il 24/11/2009 16:39
    Malinconico e inevitabile cammino forse di un approccio d'amore che un segno ha lasciato nelle tue parole di ricordo.
    Molto ben scritto.
  • aleks nightmare il 24/11/2009 11:56
    Ti lanci pure nel latino!!!! abbiamo il nuovo umberto eco Ci si vede doma!!!!!
  • Samuele Scagliarini il 24/11/2009 11:51
    Nomina nuda tenemus... dei particolari, cercando l'eterno!