accedi   |   crea nuovo account

Lamentele in cucina

In questa cucina, che ormai ben conosciamo, c' è una certa tensione. Il nostro bravo e simpatico cuoco non si vede ancora. Tutti gli attrezzi culinari, i generi alimentari, le spezie e tutto ciò che in questo luogo è d'uopo sono al loro posto. Sul tavolo di lavoro, però, c' è solo una coppia di sposini, una cipollina ed un aglio di mezza età. Katjuscia ed Alice sono lì ad osservarli e sentono tutto ciò che si dicono.

La cipollina:

- Senti tesorino! Quel cuoco, ma si! Quel che chiamano tutti El brillo, mi ha comprato, con quella faccia tosta che ha, con un solo centesimo; di euro s' intende, ma è pur solo un centesimo!

L'aglio:

- A me con un poco di più; ma io sono un aglio, una volta allontanavo addirittura i Vampiri, oggi allontano le malattie.

La cipollina:

- Ma va! Ma va! Non sei che un ortaggio, come me, tra l'altro mio sposo.

L'aglio:

- Cosa vuoi insinuare? Valgo forse meno di te?

La cipollina:

- Non voglio litigare con te, maritino mio, ma pensa come ci tengono in considerazione! Ad esempio, hai mai visto un buon soffritto senza noi due? Eppure siamo così a buon mercato e così reperibili, che ci prendono come cosa scontata e senza nessun valore.

L'aglio:

- Su questo sono d'accordo, ma tra tutte quelle cipolle, che erano al mercato, proprio a te dovevo andare sposo?

La cipollina:

- Adesso sono veramente offesa. Cosa hanno le altre meglio di me?

L'aglio:

- Be, non hai visto ad esempio quella nobile cipolla bianca? O quella sciantosa cipolla rossa?

La cipollina:

123

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 12/02/2011 11:40
    Molto divertente, bello.

    Suz
  • Anonimo il 24/12/2009 19:56
    Allegra piacevole lettura ironica al punto giusto al dente.
  • Anonimo il 24/12/2009 19:55
    Allegra piacevo lettura ironica al punto giusto al dente.
  • Rino il 20/12/2009 20:22
    È divertente il balletto tra aglio e cipolla!! ma poi si finisce a... crepes dolci... è sempre meglio, la dolcezza!
  • Ruben Reversi il 19/12/2009 19:56
    riesci a trasmettere attraverso il tuo testo grande intensità della vita quotidiana. bravissimo. Ruben
  • Anonimo il 19/12/2009 01:48
    Pompeo ho riletto il tuo piaciutissimo racconto e poggiato gli occhi sul mio commento... forse... non vorrei avessi frainteso... chi troppo vuole... nulla stringe è la perla saggezza che ho raccolto dal tuo scritto... e non solo quella... forse non sono stata molto chiara... non era riferito ad altro... scusami a volte mi perdo e combino disastri... tuo scritto mi è piaciuto molto ed è esposto in maniera splendida.
  • Aedo il 18/12/2009 20:58
    Un racconto veramente divertente.
    Ciao
    Ignazio
  • Kartika Blue il 18/12/2009 18:01
    Bellissima fiaba!! Questa cucina mi mette molta allegria!!
  • Anonimo il 18/12/2009 16:37
    bella, mi è piaciuta tantissimo, a parte la stesura e qui mi inchino... chi troppo vuole... nulla stringe...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0