accedi   |   crea nuovo account

pioggia

ciao amore. Oggi guardavo la pioggia scendere, questa pioggia cosi minuscola, fatta di tante piccolissime gocce.
La guardavo scendere, attaccato alla finestra, come fanno i bambini quando si stupiscono per tutti i fenomeni della natura che li circondano. Ebbene, guardavo ogni singola goccia cadere sul prato del mio giardino. Ogni goccia era diversa dall'altra, eppure tutte insieme un cosi grande rumore partecipavano a quel grande mistero che è la natura. Poi ho paragonato le gocce ai tuoi occhi. Che paragone stupido, penserai tu. Invece no, fammi finire. Nelle gocce ho trovato i tuoi occhi e mi immaginavo tutti questi tuoi occhi, sotto forma di sguardi, cadere dal cielo e sommergermi.. cosi queste gocce mi facevano pensare, e mi venivano in mente queste immagini, e in ogni goccia, i tuoi occhi che mi cercavano. Ah che sciocchezza, penserai tu, mi prenderai in giro adesso, che guardo fuori e non piove piu. Adesso aprirò la finestra e sentirò l'odore dell'aria fresca notturna, tirerò un lungo respiro e me ne andrò a dormire.. e tu sarai ancora lontana, ma l'immagine delle gocce mi perseguiterà anche nel sonno. Buonanotte.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0