username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

San Valentino... e poi?

Mentre cammino per le vie del centro, sbadatamente o quasi, osservo le vetrine, mi appaiono cromatismi di rosso, festoni, biglietti romantici, tavole apparecchiate con candele a cuore, gioielli che stringono fiocchi e cuori rossi, intimo femminile con indicazioni specifiche sull'argomento in caso qualcuno smarrisse la strada, dolci, dolcetti, paste personalizzate a cuore con il nome, torte multistrato con glassa al cioccolato decorate con crema rossa con scritte più o meno d'effetto...
San Valentino... e poi?
Si avverte quasi l'obbligo a comprare, a consumare a tutti i costi, ad allestire qualcosa in casa, a lasciare un segno tangibile di questo evento, o a farlo percepire, già, perchè noi donne deteniamo l'arte assoluta per queste cose!
Ricevere qualcosa piace, la sopresa è la cosa più bella, ed allora si comincia ad addestrare il compagno, il marito o chi si voglia con piccoli segnali, magari guardando il calendario e dicendo: "Ma guarda, San Valentino cade di Domenica!" e aspettiamo di vedere un segnale dalla persona a cui è stato inviato, cerchiamo di interpretare i segnali del loro viso, se le meningi iniziano a lavorare per dar poi effetto a qualcosa che stupisca più del solito.
Ho delle amiche che fanno collezione di gioielli, più o meno costosi, si aspettano un pendente, un anello, qualsiasi cosa purchè il pacchetto segnali un'etichetta di gioielleria, e poi c'è chi attende e spera...
spera ci sia un pacchetto da scartare, non importano le dimensioni, od un mazzo di rose, o una cena in un ristorante di grido, non importa cosa, ma qualcosa ci deve essere.
Ecco, non faccio parte della categoria, non mi aspetto nulla, valgono gli altri 364 giorni, le piccole cose di tutti i giorni, mentre mi osserva bere il te e mi sposta una ciocca di capelli ribelli dal viso e mi sorride, o quando in tenuta multistrato del pigiama, senza trucco, mi osserva e mi dice: "Ma sai che sei propio bella! ...
tutti questi piccoli gesti quotidiani sono il mio San Valentino!

Auguro comunque a tutti voi di passare
una serena giornata in compagnia della persona che amate!

P. S. confesso che ho ceduto, due paste a forma di cuore per la prima colazione!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Marysun... il 25/03/2010 20:21
    Ihhi! è proprio vero.. il mondo si riempe di cuoricini rossi ovunque a S. Valentino!! questo racconto regala un messaggio davvero prezioso.
  • Anonimo il 14/02/2010 14:27
    Complimenti, non soltanto per com'è scritta, ma per il contenuto che racchiude! In mezzo a questo frastuono, finalmente, una voce pacata, matura, distaccata e capace di cogliere l'essenziale:

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0