username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tracce di L

... sarai Tu la mia Poesia, il mio capolavoro immenso. Ogni centimetro della tua pelle ne sarà il verso più bello. Se vuoi possedere la mia anima, non esitare oltre e falla tua. I tuoi occhi di ghiaccio saranno taglienti come artigli e graffieranno il mio cuore... Sono precipitato nella gola degli Inferi e ho temuto d'esser per sempre perso. Ho sedotto la morte, l'ho ingannata. L'ho sfidata con mille e più baci per poi scappar via. Non posso appartenere a due mondi. Non posso dividermi tra le gioie della vita e la mia stessa vita. Ho bisogno di riassaporare le tue labbra, mentre tu con ingenua malizia mi trasmetti verità ignote all'animo umano. Solo per poco ho potuto ammirare il miracolo dei miracoli: i miei versi che danzavano coi tuoi!
Sto tornando ad esistere. E il mio destino si incrocerà di nuovo col tuo. La mia ombra ti ricatturerà con la furbizia silente di un ladro che viene a derubarti di notte. E lì capiremo. O sarà la fine del romanzo. O sarà la fine del dolore. Ma l'opera va terminata... Ciao, L.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • ylenia 2010 il 01/09/2010 00:13
    bellissimo questo racconto. sono d accordo con te:un finale sia piacevole o meno, deve esserci. mai lasciare le sose sospese...
  • luigi castiello il 22/08/2010 00:49
    molto bello, è scritto molto bene, bravo!
  • Noir Santiago il 19/08/2010 11:17
    Questa è ARTE. Un sentimento può cambiare del tutto la realtà, può cambiare l'intero universo. Complimenti
  • francesca cuccia il 05/03/2010 18:17
    Magnifica!
    Non ho parole, incantata...
    complimenti.
  • augusto villa il 02/03/2010 10:02
    Molto intensa e ben scritta... Bravooo!!! ---------
  • esther iodice il 02/03/2010 02:43
    no! non sai incantare, non sai piacere, non sai catturare... Sai Essere DI PIù!
    era come essere tra le tue righe, sentire il tuo io muoversi, e il tuo corpo sdraiarsi in quelle parole, ci hai messo un anima dannata d'amore e delusione, PASSIONE, che non redimerai, che sia no, che sia si!...
  • Kloomb il 01/03/2010 22:22
    Davvero molto bello. Bravo, complimenti.
  • mariella mulas il 01/03/2010 12:11
    Meraviglioso richiamo d'amore... Bisogna udire questi momenti nelle poesie e nellavita!
  • Anonimo il 01/03/2010 11:00
    Breve, disperato appello all'Amore della vita... se vuoi, se il destino vuole... chissà!!
    Bello ed esplicito, nelle mani del fato...
  • maria caputo il 01/03/2010 09:21
    Che dire... Le tue parole mi hanno incantato, anche il finale... Bravo complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0