accedi   |   crea nuovo account

L'inizio

È cominciato tutto con una testata. Cosa, esattamente, non lo so. Avevo dormito male, anzi per nulla, il cuscino era umido di lacrime. La mia mente sapeva il perchè ma non me lo diceva, però il corpo le era andato dietro, è così avevo pianto, e non avevo riposato.
Automatico che poi, uscendo, mi sbattessi la portiera della macchina in faccia. Faccio tutto da sola, come al solito. Per una settimana sono rimasta stordita, porco mondo! Mi bastava un rumore un po' più forte, un'ora in meno di sonno, ed eccolo lì, il dolore intermittente, che mi stringeva la fronte in una morsa. Avrei voluto finirmi a martellate, almeno avrei sentito male una sola volta, e poi fine. Game over.
Invece ho sfoderato ogni giorno i miei sorrisi migliori, the show must go on... Male alla testa, male al cuore, non ha importanza, meglio fare buon viso a cattivo gioco che ritrovarsi sommersa di domande a cui non vuoi rispondere, no?
Fatto sta.. è cominciato lì. Tutto. Cosa sarà mai, poi?

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Alberto Veronese il 04/04/2010 08:38
    bel racconto, molto piaciuto. complimenti. ciaociao.
  • Paola B. R. il 01/04/2010 23:52
    Il poi sarà sicuramente meglio!!!!
    Piaciuta!!!
  • Anonimo il 01/04/2010 22:42
    Un buon incipit. Adesso ci vuole il seguito. Scrittura interessante. Brava.
  • denny red. il 30/03/2010 05:47
    brava!! cosa sarà mai poi? ... stai tranquilla.. poi.. ciao tipa
  • Andrea Vitali il 29/03/2010 21:33
    Mi piace davvero come scrivi... Complimenti!
  • Anonimo il 29/03/2010 20:14
    Come inizio non c'è male!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0