accedi   |   crea nuovo account

Quando arriva l'ora del bagno

Tom e Max erano sotto la maestosa quercia accanto alla biblioteca dell'ospedale psichiatrico.
- E dire che i suoi frutti da alimento per gli uomini si sono trasformati in cibo da porci.
- Già, e nessuno più alleva maiali all'aperto.
- Basta con i pioppi e i pini rossi!
- È lo stormire delle sue foglie che ispirò il linguaggio agli uomini.
- Zeus, Giove, Abramo...
- Lasciata sola da Dio, per salvare il bosco dal diavolo...
Tom si tolse una pantofola e la gettò in aria, poi piantò il tallone del piede sul terreno e cominciò a muoversi in circolo.
- Bene - disse Max - mettiamoci al lavoro!
- Presto, presto.
Anche Max si mise a girare in circolo con il tallone piantato nella terra.
Due inservienti giunsero di corsa, si gettarono su Tom e Max prendendoli per il colletto:
- Piantatela - gridò uno degli uomini, e Tom e Max furono portati via di peso.
- Ehi, Max...
- Si?
- Vedi le due colombe nere su quel ramo della quercia?
- Sì, sì, le vedo!

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0