PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dio ha fatto tutto storto

Dio ha fatto tutto storto,
La vita è inutile non serve a niente, è solo sofferenza, la felicità può essere correre con la macchina dopo essersi ubriacati, ascoltando strange days dei doors, e gridare come dei pazzi, un urlo che arriva fino al cielo nero, dove le anime dei cantanti mi sentono, e mi danno una speranza dolce ma malvagia, mi danno paura, paura di affrontare qualunque cosa, paura di vivere, paura di fare cose giuste, paura di soffrire, paura di tutto, paura del sole e della luce, paura della libertà, paura del sorriso, paura della gioia, paura dell'amicizia... essere delusi, scontrosi, stronzi, in solitudine, pensierosi, mandare tutti a quel paese, piangere, non riuscirci, dare solo odio, l'amore è per chi ha gli occhi appannati dalla luce del sole... Soffrire, gridare, correre, piangere! La morte è bella, la morte libera, la morte regala, la morte calma, la morte è bastarda come la vita.. morire per non rinascere più, dove si andrà dopo la morte? In un buio più profondo di dove siamo ora.. uccidersi per arrivare prima degli altri, scoprire la verità, delusione, finta gioia.. la vita è un modo di soffrire sul corpo prima di iniziare a soffrire per l'eternità sullo spirito.

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Fravolini il 29/04/2014 15:34
    Dio è semplicemente Dio...

7 commenti:

  • Anonimo il 05/03/2012 23:14
    bravissimo! I miei complimenti
  • Bruno Briasco il 03/01/2012 11:53
    Domanda: a più di un anno di distazala pensi uguale?

    Riflessione: Dio che c'entra con la nostra scelta di vita squinbternata?
  • Antonio Pani il 08/10/2010 12:47
    Interminabile sequenza di percezioni ed esternazioni coinvolgenti e travolgenti. Interessante il pensiero finale, anche se "orientato" in negativo. Potrebbe essere utile/interessante prendere un piccolo pezzo di ciò che è storto, per capirlo meglio. A rileggersi, ciao.
  • Marco Giardina il 29/05/2010 13:02
    grazie margherita... grazie a tutti voi!!... io non sò fingere, scrivo tutto quello che mi tormenta e ke ho dentro... cerco di sfogarmi.. finkè ci riuscirò
  • Anonimo il 28/05/2010 13:25
    Mi hai emozionata... Come sai, io spesso scrivo di sofferenza, ma ci sono volte in cui parlo di sentimenti quasi idilliachi. Credo che la vita sia paura, sì paura, forse è troppo grande per essere guardata bene, in ogni angolo... Siamo così piccoli che restiamo bloiccati nel labirinto della falsa bellezza, della falsa gioia, della falsa VITA... Siamo così piccoli che abbiamo paura di vivere, per paura di morire. Un abbraccio...
  • Marco Giardina il 19/05/2010 10:35
    grazie floriana..
  • Anonimo il 18/05/2010 23:46
    Si la vita è sofferenza, ma senza nn apprezzeresti la felicità...è paura, paura di tutto, ma senza... nn vedresti la serenità dell'esser certo di vivere, per tutto questo vale la pena di respirare giorno x giorno...
    disamina vera e cruda di un vivere tormentato...
    il tuo scrivere è veritiero e crudo... grazie di condividere...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0