PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Diario

Questa sera sono un po' giù, voglio stare sola e così esco nel terrazzino fuori casa. I rumori mi giungono ovattati alle mie spalle. Appoggio la testa al muro e lascio che le lacrime scendano liberamente. Non è un pianto dirotto, ma qualcosa di silenzioso e lento, lacerante. Non so perchè accade, ma sento che è l'unico modo per sfogare il dolore, la rabbia, la delusione da troppo costretti a stare in uno spazio piccolo come la mia anima..
Un pipistrello volteggia attorno al lampione davanti a casa cercando le prime zanzare della stagione, osservo i suoi strani movimenti zigzaganti; un alito di vento mi accarezza il viso e i capelli. Osservo la fotinia che ondegga alla leggera brezza con le sue cime colme di foglie nuove.
Il mio cane si è accorto che stasera sono triste e viene a consolarmi accoccolandosi ai miei piedi; sembra l'unico a capire come stò.
Le lacrime continuano a scendere, non faccio nulla per fermarle, ho bisogno di buttarle fuori, ho bisogno di una spalla su cui posare la testa...
Snoopy è sempre qui ai miei piedi discreto e silenzioso, come un angelo custode mandato sulla terra a vegliare su di me; l'aria si è fatta umida, asciugo gli occhi e rientro in casa.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Lilian Fly il 06/05/2010 23:34
    grazie max, un abbraccio
  • Anonimo il 06/05/2010 18:53
    I cani non sono solo i migliori amici dell'uomo (e donne, ovviamente) ma anche quelle creature che senza la parola dicono più di qualsiasi discorso articolato: sono qui con te, e questo basta a non renderci soli.
    L'anima è grande, abbastanza per racchiudere rabbia delusione e dolore ma senza soffocare lo spazio per la speranza la gioia e la sempre sperata pace. Viviti il dolore, perché non puoi fare altro. Ma come Snoopy è lì per non cambiare nulla nei tuoi confronti, così magari un giorno riuscirai tu a cambiare lasciando spazio a nuovi propositi
  • Lilian Fly il 05/05/2010 17:45
    Snoopy esiste e mi segue come un'ombra... grazie per i commenti
  • Carmelo Trianni il 04/05/2010 22:34
    Hai descritto così bene l'ambiente e le sensazioni, che sembra di essere sul terrazzino
    Dolcissimo il ruolo di Snoopy, se esiste davvero poi me lo saluti!
    Racconto molto bello ciao
  • Alberto Veronese il 04/05/2010 05:48
    molto bello. piaciuto. complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0