accedi   |   crea nuovo account

Visione alternativa di una passione dal cuore libero

Una foresta desolata, silenziosa. Gli alberi ondeggiavano rumorosamente soffiati dal vento. Un piccolo falò illuminava l'oscuro spazio, ma l'ormai debole fiamma quasi esalava il suo ultimo respiro. Ai due estremi del falò giacevano dormienti un ragazzo, Reinhart, e una ragazza, Candy. Erano così vicini, eppure sembravano così lontani. Improvvisamente Reinhart si destò dal sonno, infreddolito dal vento. Era come se il già tenue falò non emanasse più calore. Si accorse che Candy era praticamente svanita nel nulla, ma la sua candida voce poteva ancora facilmente distinguersi nell'aria, mentre continuava ad invocare dolcemente il nome di Reinhart. Era come se la ragazza fosse nascosta tra gli alberi della silenziosa foresta. Una luce filtrò gli alberi: una straordinaria falena gigante che svolazzava in lungo e in largo libera e felice. Reinhart sembrò come incantato da quella visione. Improvvisamente apparve, però, anche un possente leone che rivolse il suo minaccioso sguardo verso la falena. Quando la bestia scattò selvaggiamente verso il volatile, Reinhart chiuse i suoi occhi, quasi sdegnato dal comportamento del leone, sperando che la falena fosse sopravvissuta al suo attacco. Quando il ragazzo riaprì gli occhi si accorse che il leone era sparito e che la falena era ancora lì a svolazzare felice. Reinhart ritornò al falò che continuava a spegnersi sempre più velocemente. Accanto al piccolo fuoco apparve un bambino in lacrime. Reinhart, addolcito dalle lacrime del bambino, lo avvicinò per confortarlo, ma quest'ultimò preferì scappare via gridandogli contro "CATTIVO". Fu a quel punto che Reinhart si guardò le spalle ed ebbe come la sensazione di essere osservato, quindi scappò rapidamente in preda al panico. La strana visione di un leone inseguito da un coniglio arrestò la sua fuga. Reinhart sembrò molto divertito da quella scena. Il ragazzo se la rideva di santa ragione quando venne affiancato da un vecchio che rideva talmente tanto da deformarsi il viso. Accanto al vecchio vi erano anche il bambino piangente ed una minuscola falena che volava felice. Poco distante dal vecchio, dal bambino e dalla falena, Reinhart scorse un leone morto a terra. Fu a quel punto che il vecchio svanì e riapparve al suo posto Candy. Reinhart si avvicinò alla ragazza e quando andò per stringerle la mano, Candy si allontanò. Riapparve fra gli alberi anche la luccicante falena gigante. Candy indirizzò il suo sguardo verso la falena e scoppiò in lacrime. In un modo o nell'altro Reinhart capì che la causa del malessere di Candy era proprio la falena gigante. Apparve, al fianco di Reinhart, il bambino piangente di poco prima. Quest'ultimo, stavolta con sorriso, fionda alla mano, lanciò un sasso contro la falena. Nel momento in cui il sasso si apprestava a colpire la falena in volo, riapparve improvvisamente anche il possente leone che finalmente agguantò il volatile. Candy frenò le sue lacrime. Reinhart l'avvicinò e le prese la mano. A quel punto scoppiò un violentissimo incendio nella foresta. Mentre le fiamme bruciavano gli alberi, dal fuoco riapparve Candy con la mano tesa verso il ragazzo. Reinhart raggiunse la ragazza per baciarla... I due bruciarono, vittime del rogo...

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0