PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La parmasagna

Sul tavolo da lavoro, della solita cucina, ci sono tutti gli ingredienti per una novità assoluta del nostro gran cuoco, così nominato, come ben sapete, dagli utensili culinari stessi.
Le principessine, Alice e Paoletta, i veri tesori, che al cuor infonde immensa gioia al nonnino premuroso e gaio, essendo ormai più grandicelle e responsabili, si rendono ancora più utili in quest'impresa.
I difetti, se tali si possono definire del gran cuoco e nonnino al tempo stesso, li conosciamo tutti e quindi sorpassiamo.
Il plotone degli ingredienti sull' attenti, attende ordini.
Il tegame, orgoglioso e fiero di contenere la bolognese alla nonnino, che già conosciamo, impaziente si fa avanti, quando ancora non è il suo turno. Da una pentola piangente saltellano qua e là dei rettangoli di pasta verde e gialla, già pronta per l' occasione. Ma dietro front devono fare perché ancora non è arrivata l' ora loro.
Già tagliate a fette ci sono le melanzane, una di loro facendo un passo avanti e portando la mano alla fronte, premurosamente chiede:

- Il nostro turno è adesso?

Il nonnino:

- Dal momento che c' è la farina, le uova sbattute nel sale, pepe e noce moscata ed a fianco il pan grattugiato, penso proprio che tocca a voi mie belle.

Alice una ad una le passa prima nella farina, poi nelle uova ed infine nel pan grattugiato. Il nonnino le prende poi e li mette nella friggitrice, appena prese quel bel colore dorato le tira fuori e Paoletta le depone in una zuppiera.

Paoletta:

- Come si chiama questo piatto che stiamo facendo?

Il nonnino:

- Parmasagna!

Alice:

- Sono proprio curiosa di assaggiarla.

Il nonnino:

- Dal momento che metà lavoro ce lo siamo già fatto ieri sera, non ci vorrà molto oggi a completarlo.

Sul tavolo da lavoro ci sono già le uova sode tagliate a fette, insieme alla mozzarella di bufala tagliata a pezzettini e al parmigiano grattugiato. Il nonnino aprendo il frigorifero, che gli è vicino, scorge della panna acida pronta e della besciamella, prende la panna acida e la mescola alla bolognese.

123

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • tania rybak il 14/05/2010 16:22
    sei un nonno meraviglioso e un ottimo cuoco, scrivi pure molto bene, sei un uomo ideale, bravo
  • Ugo Mastrogiovanni il 14/05/2010 15:28
    Don Pompeo continua a dimostrare il suo grande amore per i nipoti e la sua invidiabile arte culinaria.
  • Dolce Sorriso il 12/05/2010 21:24
    buon gustaio... ottimo cuoco...
    piaciutissimo
    bravoooooooooo
  • alice costa il 12/05/2010 14:19
    un'altra splendida ricetta...
    " sono proprio curiosa di assaggiarla"
    GRAZIE!!!!!!!
  • Anonimo il 12/05/2010 07:33
    Concordo con Paola... Complimenti Don sono bellissimi questi racconti!!
    GRAZIE!!!!
  • Paola B. R. il 11/05/2010 15:50
    Carine queste storie-ricette, perchè non farci un libro???
    "Cotto e mangiato"..."letto e cucinato" è un'idea!
  • clem ros il 11/05/2010 14:59
    Anche io sto a sdieta, ma ho semplicemte ridotto le quntità. Un piccolo assaggio per me, grazie, e se pemettete aggiungo una edaglia speciale per il petto del nonno.
  • Anonimo il 11/05/2010 14:15
    Sembra d'assistere ad un cartone animato, ma gli ingredienti sono buoni e veri. Peccato che sto a dieta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0