username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'Affitto

Credo tu sia felice con lei.
Certo hai tutto quello di cui hai bisogno, tutto quello che si possa desiderare, ma io sono qui, io ti aspetto, so che verrai, si... verrai.

Venite sempre qui quando fa freddo. Forse comprare oggetti vi mette calore.
Qui, in questo centro commerciale, in quest'arnia di sconosciuti, in questo complesso di cemento e luci artificiali.
Aspetto fuori. So dove lasciate l'auto, sempre nella stessa zona.

Eccoti...
Non faccio in tempo a pensarlo che già vi prendete per mano ed entrate nel caos.
Vi prendete sempre per mano...
Le conosco sai, le tue mani? Le riconoscerei tra miliardi.
Quante volte le ho osservate mentre dormivi, quante volte le ho studiate.

Questo cappotto non è l'ideale. È troppo sottile e qui fra poco nevica.
Sono stanca e goffa. Ciò che devi sapere lo saprai meglio vedendo ciò che ho nascosto sotto questo cappotto, per te.
Spero nessuno lo noti. Qualcuno potrebbe insospettirsi, capire o peggio, non capire e dare l'allarme prima che io lo faccia.
Perché devo farlo e basta. Non posso più vivere in questa morte, con questo rimorso. Di notte vengono a trovarmi strani individui nel sonno allora non dormo. Non voglio più vederli, li riconosco e mi tormentano senza sosta.

L'ho fatto per te...
L'ho fatto per me...
Ho... fallito!

Sono passate due ore e finalmente la porta si apre a voi.
Sei bellissimo... ti amo...
Si, ti amo ed é per questo che vi raggiungo, per questo aspetto che lei si sieda al posto di guida, per questo apro lo sportello dalla tua parte...
"... questo era l'orso con cui dormivi.. é grande.. era il tuo preferito... ti chiami Amore nel mio cuore...
Eccolo!
Ed io sono tua... madre."

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • luigi castiello il 21/08/2010 01:10
    fai bene e fa bene scrivere.
    le doti non ti mancano, sei brava
    e poi credo che scrivere i propri pensieri e condiviredrli con gli altri
    sia un bella cosa non trovi?
  • laura cuppone il 21/08/2010 01:02
    grazie Luigi...
    ogni tanto mi cimento...
    mi diverte e spero sia piacevole anche per gli altri.

    Laura
  • luigi castiello il 21/08/2010 00:39
    bello, molto coinvolgente, scitto bene e scorrevole
  • laura cuppone il 03/06/2010 12:37
    é quel momento..
    quello e non altri...
    quel preciso, infinitesimale momento...
    coglierlo... lasciarlo...

    poi
    il resto é.. il resto!.
    grazie!!!!
    Lau
  • Anonimo il 03/06/2010 12:33
    Ci vuole molto coraggio ad amare e mettersi in gioco, hia ragione Laura, proprio tanto!
  • laura cuppone il 03/06/2010 12:30
    buongiorno cristina!
    un abbraccio e grazie!!!!

    ... ci vuole coraggio anche ad amare...

    Laura
  • Anonimo il 03/06/2010 12:25
    Stupendo questo racconto, un vero rapporto d'amore...
    nessuna scusa, merita tutte le attenzioni.
  • laura cuppone il 22/05/2010 22:31
    sieti stati generosi con un'astemia del racconto...
    grazie per l'accoglienza in un mondo che mi appartiene solo nel prendere e non nel dare... leggo molto e non so dipingere affreschi... mi accontento di fare una polaroid magari ogni tanto..

    un bacio fatato a tutti
    Lau
  • Anonimo il 22/05/2010 16:56
    Bel racconto ben scritto!! Ottimo!
  • Guido Ingenito il 22/05/2010 01:44
    che bello vedere un tuo racconto (un giorno mi spiegherai di cosa ti devi scusare) - Carmelo ha ragione, è uno di quei racconti che arrivati alla fine bisogna rileggerlo per trovare il codice giusto. La cosa sana è che rileggerlo non provoca noia, anzi, regala nuovi sapori. Credo sia il tuo racconto meno poetico, ma ciò non toglie che scrivi lo stesso molto bene. C'è molto cuore, molta pelle.
    buonanotte
    Guido
  • denny red. il 22/05/2010 01:28
    bella laura, credo che tu sia felice con lei... eccolo! ed io sono.. tua madre.
    brava!!
  • Carmelo Trianni il 21/05/2010 23:02
    Epperfortuna che questo racconto è corto! scherzo
    dicevo così, perchè questo è uno di quei racconti che, arrivato alla fine, "costringe" il lettore a tornare indietro per rileggerlo tutto in nuova chiave (si dice cosi?)
    Oltretutto hai un modo di scrivere molto coinvolgente, complimenti un po' per tutto
    Mi spieghi perchè dovresti scusarti?

    saluti
  • Dolce Sorriso il 21/05/2010 20:55
    Laura cara è bellissimo,
    scusarti? E di che.
    Mi si è increspata la pelle al tocco delle tue parole...
    unica e rara donna ti abbraccio forteeeeeeeeee
  • laura cuppone il 21/05/2010 20:19
    volevo scusarmi in anticipo (quindi vuol dire che l'ho fatta grossa)con tutti gli scrittori del sito.. per questo mio azzardo nel raccontare...

    beh anche nel poetare non é che abbia proprio le "idee" chiare

    grazie
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0