accedi   |   crea nuovo account

Stella cadente (prima parte)

C'era una volta un bellissimo regno fatato governato da re Sole, un uomo molto saggio e simpatico con viso e sorriso molto accesi, il cui compito era far sorgere e tramontare il sole. Insieme a lui c'era la moglie e quindi la regina Luna, una donna molto bella, dolce che aveva il compito di fare sorgere e tramontare la luna.
Si amavano molto ed erano fatti l'uno per l'altra, ma a causa del loro lavoro si vedevano poco, infatti come si sa, il sole c'è di giorno e la luna di notte. Il momento in cui potevano essere veramente uniti era durante l'eclissi solare, quando si sposarono e durante l'eclissi lunare, quando lei rimase in dolce attesa.
Essi vivevano in un gran castello argentato protetto da mura molto alte e due torri. All'interno c'era un incantevole giardino con ciuffi d'erba azzurri, fiori, piante e piccoli animali. Fuori dal castello il regno continuava con paesaggi di diverso tipo come boschi, deserti, savane, montagne e altri, ma il terreno era sempre e in ogni caso azzurro come il cielo.
Invece dalla parte opposta del regno c'era un altro castello anch'esso molto grande, ma di colore nero e senza giardino. All'interno ci viveva il capo famiglia denominato Temporale, un uomo un po'indeciso, che si lasciava influenzare dalla moglie, il suo compito era far nascere temporali. La moglie era una donna con i capelli scuri, gli occhi neri, molto astuta e un po'invidiosa per questo cattiva. Lei si occupava di far nascere le tempeste, infatti il suo nome era Tempesta. Infine avevano due figli di circa un anno. Uno si chiamava Fulmine ed era un bimbo biondo, dagli occhi azzurri che aveva il compito di far scoppiare i fulmini, mentre il fratello Tuono aveva i capelli castani, gli occhi blu e una voce speciale con la quale faceva sentire i tuoni.
Passati nove mesi, nacquero le figlie di sole e luna, erano due gemelle, anche se non identiche. Una si chiamava Nuvoletta e l'atra Stellina, dormivano tranquillamente nella culla. Nuvoletta aveva una tutina bianca e i capelli candidi come le nuvole che poi controllerà, invece Stellina aveva i capelli biondi e una tutina gialla come le stelle che fra un po' farà brillare.
Il re fece partire il suo messaggero Multicolor, che era un piccolo ometto dai capelli colorati a strisce come i sette colori dell'arcobaleno. Aprendo le braccia partì in volo attraversando tutto il regno, per informare i vari abitanti che erano nate le bimbe e mentre lui andava, risplendeva un bellissimo arcobaleno.
Furono informati anche Temporale e Tempesta così decisero di andare a trovare le bimbe e i genitori, anche se erano molto invidiosi del loro ruolo più importante, sicuramente perché il sole e la luna ci sono più spesso del temporale e della tempesta. Si misero d'accordo anche con i figli, Fulmine e Tuono, di iniziare a fare amicizia, conquistare la loro fiducia e al momento opportuno soffiare loro il potere.
S'incamminarono così verso il castello argentato e quando vi arrivarono, furono accolti come gli altri invitati, dal re e dalla regina, che presentarono loro le bimbe appena nate. Prendendole in braccio e chiacchierando gli fecero i complimenti dicendo che erano rose splendenti del cielo.

1234

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • sara zucchetti il 30/05/2010 20:55
    Grazie Giacomo sono contenta che ti piace e grazie per l'errore che hai notato (volevo scriverlo così è stato un piccolo errore di distrazione) Continua pure ne sono felicissima.
  • Anonimo il 30/05/2010 20:45
    Bella fiaba, originale, ben strutturata... quasi quasi mi hai fatto diventare bimbo. E ce ne vuole!
    Sara, correggi la frase di Nuvoletta... forse ti è sfuggita la rima... esempio:ARRIVATE NUVOLETTE IL CIELO COPRITE MA BIANCHE RESTARE." se sostituisci Restare con Restate è meglio. Son sicuro che ti era sfuggito ma volevi dirla cosi come dico io... giusto? Ciao Sara... domani continuo la fiaba.
  • sara zucchetti il 29/05/2010 22:10
    Grazie denny, ci tenevo tantoalla tua lettura e spero che ti piaccia! sono contenta che la prima parte ti abbia coinvolto vedrai che sarà ancora più fantasioso ma anche un po'reale!
  • denny red. il 29/05/2010 02:57
    sara qui ci sono molti regni.. castelli e cuori da scoprire.. come primo capitolo mi sembra ok mi intriga, tempesta, temporale, i suoi figli, nuvoletta e fulmine molto intenso come 1 capitolo. sara domani mi leggo il 2 capitolo. poi.. ti faccio sapere se ho capito qualcosa di questa tua intrecciata fiaba.. ciaoooo!! sara.