accedi   |   crea nuovo account

Astinenza

Ti si avvinghia forte alla pelle e scivola dentro fino ad entrare nel tuo sangue.
Ti taglia, squarciando ogni singolo organo ancora integro e ti ricorda quel poco che di veramente tuo è rimasto, ma lotti, non ti arrendi e lenta muori a lei. Forse ti arrendi al dolore.
I muscoli tesi distesa nel letto, sei cosciente che non perderai la vita, ma preghi l'opposto, preghi di sparire perché sei un debole e non riesci a sopportare quelle sensazioni.
Le ossa sembrano fragili cristalli pronti a spezzarsi o meglio ancora frantumarsi ad un movimento brusco.
Ma ciò che ti distrugge più di tutto e la voglia, che in tutto questo ti da la forza di spaccare il mondo, di sollevarti e correre verso quella infida luce così brillante quasi angelica.
La voglia di vita, la voglia di essere, la voglia di sentire quel BANG dentro di te.
Lei è la voglia, diabolica ma così irresistibile.
Dolce ma amara come il veleno
Semplice ma così difficile da comprendere.
Sparisco, oggi e sempre con lei, ma con la coscienza di vita che oggi non ho, grido aiuto.
Come un peccato ti rincorre ed io peccatrice oggi debbo essere punita, così sola nella mia mente rimarrò per sempre...
Voglio una vita vera, voglio una di quelle notti sincere, voglio, voglio e solo voglio.
MA RESISTO IO SONO PUR SEMPRE BRAVA bambina

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 24/05/2013 10:52
    Brava bambina... dacci un taglio.
    L'astinenza è la fine per vita, è la mortificazione del dono più bello... comincia con piccoli bocconi. Vedrai che non lasceranno l'amarezza velenosa e sarà l'apoteosi... dei sensi.
  • Nico Iuliano il 31/01/2011 21:38
    Ma qui siamo tutti bravi bambini...
  • Guido Ingenito il 27/05/2010 03:37
    e no Marika! dopo questo turbine non mi puoi dire che resisti! da brava bambina poi! ahahah scherzo ovviamente - ottima descrizione di uno stato che tutti nella vita almeno una volta affrontiamo
    buonanotte
    Guido
  • laura cuppone il 26/05/2010 23:35
    Astinenza...
    la leggo come profondamente psicologica
    come introspezione e non come da una qualsiasi droga...
    l'astinenza
    come prodotto dello stomaco
    e non del cervello..
    come digiuno
    e non come
    assuefazione..
    magari mi sbaglio ma questo breve monologo é colmo nella misura in cui la scrittrice vuole.. e non di più.

    piaciuto!
    laura
  • Marika Rig il 26/05/2010 19:40
    grazie
  • Anonimo il 26/05/2010 19:10
    Mah... sul fatto della brava bambina.. ho da dubitare, leggendo qnt hai scritto prima
    Scritto in modo eccellente e coinvolgente

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0