PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un giorno vedrai

Era una bellissima giornata d'estate; il lago era riscaldato dal sole che risplendeva e i fiori colorati sul prato profumavano che era una meraviglia, ma lei camminando da sola pensava alla sua triste vita noiosa.
Era una ragazza di diciotto anni di nome FIORDILUNA, viveva in una casa vicino al parco e così portava spesso la sua cagnolina lì a passeggiare, le voleva molto bene ed era l'unica che l'ascoltava piangere con dispiacere, ma purtroppo era un cane e i cani non parlano. Fiordiluna desiderava tanto sentire i suoi pensieri quando lei la guardava con gli occhi teneri e profondi. In quel momento sentì che stava arrivando un temporale, così corse subito a casa per non bagnarsi. A casa si annoiava, aiutò la sua mamma e finalmente il temporale finì, terminarono anche i lavori e visto che c'era il sole, decisero di partire: Fiordiluna, i suoi fratelli e i suoi genitori andarono al mare e iniziarono così le vacanze.
Al mare Fiordiluna si divertiva a fare il bagno, l'acqua era limpida, azzurra e fresca, all'improvviso vide un pesciolino, si avvicinò, ma lui non scappò. Gli disse: " vorresti esplorare il mare con me e conoscere una sirenetta?" Fiordiluna accettò, così andarono sott'acqua e iniziarono l'avventura.
"Che bello stare in fondo al mare!"Vide tanti tipi di pesci che gli sorrisero dolcemente e finalmente arrivarono al castello reale, lì poté conoscere una graziosa sirenetta che aveva una voce meravigliosa, vide lo spettacolo e la sentì cantare. Poi però dovette risalire alla superficie perché la sua mamma, preoccupata, la stava cercando e vedendola si calmò; Fiordiluna salutò il simpatico pesciolino ringraziandolo.
Ad un certo punto vide una barca con un uomo che, con la mano, le faceva segno di raggiungerlo, così si avvicinò e una luce abbagliante le fece chiudere gli occhi, quando li riaprì, vide davanti a sé proprio lui, il suo migliore amico GESU'. Solo lei lo poteva vedere e rimase molto sorpresa, perché era da tanto che desiderava incontrarlo e i suoi occhi brillavano di gioia.
Fiordiluna salì sulla barca tanto contenta perché era vicino a Gesù e non aveva mai navigato; sentiva nell'immensità del mare quella dolce arietta fresca, il sole rovente le scaldava il cuore e acqua di mare limpida e trasparente ondeggiava sotto i brillanti occhi. Appena li alzò vide un'isola deserta. Subito scesero dalla barca e andarono sulla spiaggia. Era l'isola NATURALE, si chiamava così perché la natura rilevava la sua importanza. La spiaggia, infatti, aveva palme e altre piante tropicali, c'era una stupenda musica di sottofondo che era il leggiadro canto degli uccelli mentre volavano e cinguettavano nel cielo il sole risplendeva e l'acqua di mare brillava come il sorriso di Fiordiluna tanto contenta di essere in quel posto magnifico. Ringraziò Gesù che le aveva regalato tanta gioia portandola lì. Iniziò poi l'avventura, s'incamminarono per attraversare l'isola in mezzo alle mille piante. Fiordiluna era tranquilla, non aveva paura perché aveva accanto Gesù che la proteggeva, camminò con lei e poi le disse: "Devi andare avanti da sola, devi costruire la tua vita da sola". Un po' preoccupata gli disse di sì e Gesù scomparve. Continuando a camminare si trovò in mezzo a uccellini, scoiattoli, scimmie, cerbiatti e altri animali dolci che si divertivano con lei; era diventata la principessa della natura.

12

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • sara zucchetti il 18/06/2010 18:57
    Ciao Denny inizia una nuova avventura! domani metterò la seconda parte (lo sai questo è il secondo racconto che ho scritto l'ho riletto un po' e modificato decidendo di pubblicarlo) vedrai sarà un avventura stupenda!
  • denny red. il 18/06/2010 18:30
    ciao sara, vediamo cosa succede a fiordiluna, ora che è da sola.. gesù se ne andato.. in questa splendida isola della natura? interessante.. apettiamo il 2 C. ok?
    ciao sara.
  • sara zucchetti il 18/06/2010 16:58
    Ciao Guido sei già passato ti ringrazio hai indovinato questa è la prima parte mi sono dimenticata di scriverlo. Domani avrai la seconda! scusa!
  • Guido Ingenito il 18/06/2010 13:36
    non è possibile, non può essere tuo questo racconto. troppo corto
    una bella fiaba per sorridere e farsi qualche viaggettino con la testa, mano per mano con Gesù. In tutti noi c'è una fiordiluna

    Guido