PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Antichrist VII

Ho deciso.
Mi tolgo la vita.
Però non voglio sentire dolore. Non voglio. Il dolore mi spaventa. Il dolore mi annichilisce. Il dolore mi terrorizza.
Non rimane altra soluzione. Ho deciso.
Vado in overdose. L'ho già rischiata un paio di volte. Conosco i miei limiti. Per cui so cosa superare. E so anche dove andare.

Antichrist.

Da quando è successo quel casino la clientela è triplicata. Non c'è mezzo migliore per pubblicizzare un locale che una storia di cronaca nera. Il ragazzo squartato in casa. La ragazza trovata seminuda in mezzo alla strada. In giro c'è un assassino. Non avessi paura del dolore mi farei ammazzare da lui.
Stasera in consolle c'è ancora Orgia DJ.
Ceno.
Doccia veloce.
Una bottiglia di Montenegro.
Sei minuti di televisione.
Veloce capatina su pornogratis. com.
Una sega veloce veloce.
Una rinfrescata.
Un paio di caramelle.
Vado.

Venti minuti a piedi.
Cinque se non fossi fatto. Strafatto. Rido da solo e cammino. Tutto ruota.
C'è una coda pazzesca. Pazzesca. Quaranta metri di pelle e sudore. C'è il rischio che possa farmi male. Tutti che spingono. Tutti che sgomitano. Qualcuno che vomita e qualcuno che gli ride addosso. Una coda pazzesca.
Sono obbligato.
La soluzione di riserva.
Collirio. Collirio. Fazzoletto. Vado.
Mi avvicino ai quattro palestrati dell'ingresso. Hanno i bicipiti più grossi della mia testa. Io li chiamo muscoli che camminano. Ma è meglio non ridere. Devo sembrare uno a posto.
- Scusate ragazzi, Agen...
Uno di loro mi afferra per il braccio e mi porta lontano. Cammino per inerzia. Non provo nemmeno a opporre resistenza. Se mi riempie di botte lo stimo. Camminiamo camminiamo camminiamo. Non riesco a capire dove siamo.
Ci fermiamo.
Il muscolo mi fissa negli occhi e dice:
- Ma sei impazzito? Non erano questi i patti, cazzo!
Non capisco una beneamata minchia. Patti?
Gli chiedo di cosa sta parlando.
- Ma sei scemo? I tuoi colleghi sono già tutti dentro, li abbiamo fatti entrare tutti dalle uscite secondarie. Non puoi entrare dalla porta principale tirando fuori quel cazzo di distintivo!

1234

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • laura cuppone il 23/06/2010 00:11
    eh, sai com'è dalli e dalli...

    mi spiace tanto, si si, per la caviglia, ma anche per la mancata uscita...
    va bè, recuperi, sicuramente!
    intanto finisco di vedere o intravedere sto film "il mai nato" e poi nanna...

    stasera atmosfera mistero... non per il film, no...
    stasera aria di sogno...
    il solstizio solo qualche notte fa...
    adoro queste notti così indefinite, così indecise...

    sto pensando già a Chiara...
    ... notte Gui...
    bacio

    Lau
  • Guido Ingenito il 23/06/2010 00:09
    cara Sara, e chi te lo dice che sono inventate
    a parte gli scherzi (o no?) ti ringrazio dei complimenti
    se hai voglia, questo è il settimo capitolo di un lavoro corale finora a otto (8!!!) mani.

    cercasi reclute
    i have a dream...

    Guido
  • Guido Ingenito il 23/06/2010 00:07
    per mia disgrazia una caviglia un po' capricciosa non mi lascia uscire, dovrò accontentarmi del micidiale acqua e coca cola che ho in casa
    se cominciamo con le barzellette, sto posto diventa un'osteria

    comunque tra poco mi sdraio anch'io - maledetta caviglia

    Guido
  • laura cuppone il 23/06/2010 00:00
    beh su quest'ultimo si possono citare barzellette anche dissacranti...
    (una in verità stupidissima)
    .. mi sembrava strano che fossi ancora in casa..
    evita l'Antichrist..
    si prepara qualcosa di grosso, lì!
    buona serata
    noi tra poco invece letto!!!!

    beata gioventù!!
    hey, non si gradiscono battute!!
    solo autoironia..
    Lau
  • sara zucchetti il 23/06/2010 00:00
    Per fortuna che voleva morire senza soffrire! Che scene riesco a immaginarle ma mi sconvolgono. Menomale che te le sei inventate... Sono proprio l'opposto di quello che scrivo io ma sei bravo!
  • Guido Ingenito il 22/06/2010 23:53
    questo racconto si è trasformato in una distilleria
    a sto punto esco e vado a scolarmi un paio di amari

    ... Montenegro

    però anche lo Jagermaister non scherza
  • laura cuppone il 22/06/2010 23:51
    si si, ma dov'é finito il petrus? e l'amaro medicinale giuliani? e il caro buon vecchio aperitivo rosso antico?

    sigh...

    prima le pubblicità erano più innocenti...
    ora devi per forza spogliare una gentil donzella o far intendere che lo farà...
    per pubblicizzare cosa poi?
    beh, magari lenti a contatto?????
    no, mozzarelle!!

    lau
  • Michele Rotunno il 22/06/2010 23:46
    Lau, non ti dice niente la pubblicità dell'imbranato che sbaglia giorno per le prove?
    Pensaci su, ogni (superficiale) riferimento è puramente casuale. Allora ti chiedo: "Cosa vuoi di più dalla vita? Ma un Lucano, naturalmente.
    Occhiolino.
    Ciao.
  • laura cuppone il 22/06/2010 23:38
    hheheheheheh
    Petrus, direi!!!

    ciau
  • Michele Rotunno il 22/06/2010 23:20
    Guarda che il Montenegro te lo sei scolato tu, e senza neanche offrire.
    Nella pubblicita, inizialmente era l'amaro dei veterinari poi è passato agli archeologi.
    Io comunque preferisco il Lucano (che c'è di meglio?)
    Ciao.
  • Guido Ingenito il 22/06/2010 23:04
    Michele, ti ringrazio per i complimenti ma non ho capito il tuo parere sul montenegro
    Aspettiamo con ansia il Commissario, sperando che risolva presto i suoi casini
    Guido
  • Guido Ingenito il 22/06/2010 23:03
    Grazie mille Lau, altra carne al fuoco tutta per voi
    come continuerà?
    Guido
  • Michele Rotunno il 22/06/2010 12:22
    Sfiora la perfezione assoluta tranne per un piccolo neo. Questa volta sono sicuro di non aver capito bene, senza equivoci. Mi sai dire cosa c'entra in rurro questo il Montenegro? Mica è una convenscion di veterinari?.
    Ah, comunicazione di servizio. Il commissario si è preso qualche giorno di permesso, deve ancora risolvere qualche trafila burocratica circa l'incidente della figlia. Al suo posto ci sarà, forse, il maresciallo Castelli o addirittura quelli della Narcotici.
    Ciaoo!!
    MiRo
  • laura cuppone il 22/06/2010 10:24
    wowowowowowo!!!
    cavoli! che spettacolo Push...
    Chiara pensava a un poliziotto (tra poco ex) senza scopo, pronto al suicidio, per farsi aiutare?
    ... adoro questo racconto! hai dato corda... molta... disperata speranza, giro di chiave.
    si... ci tocca lavorare. ancoraaaaaaaaa..
    bellissimo!

    Lau
  • laura cuppone il 22/06/2010 08:40
    guarda già ti do il voto senza leggere (ancora devo il VI di Miche)
    a fiducia.. e poi perchè adoro questo romanzettino!!!

    manca qualcuno da un po' Guido, non ti sembra??
    ...
    lau

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0