accedi   |   crea nuovo account

Angeli e demoni (seconda parte)

In men che non si dica l'insolita disputa tra i due speciali servitori ultraterreni fa il giro dei mondi scatenando costernazione e meraviglia. Il cherubino Zaffiro è subito chiamato a rapporto per informare gli arcangeli, i veri alti funzionari del regno celeste, di cosa si dicono sul ponte ed anche giù, nel regno satanico avveniva qualcosa di simile con l'Alta commissione infernale.
Zaffiro, dei due disputanti, era certamente il più imbarazzato, poiché, oltre ad enunciare i fatti aveva un gran bisogno di sapere dagli arcangeli come realmente stessero le cose circa l'insolita strategia studiata da Pietro per dare una scossa di carattere democratica nel regno celeste.
A presenziare la seduta vi era solo uno dei tre arcangeli maggiori Gabriele, che poi era quello che aveva lavorato più a stretto contatto con Pietro. Gli altri due Michele e Raffaele erano impegnati altrove.
"Allora come ti è sembrata la reazione di Fapes?" chiede a Zaffiro.
"Ovviamente stenta a credere una cosa del genere e, secondo me, non ha tutti i torti, quando afferma che non produrrà niente di corretto".
"Gli hai assicurato che è tutta opera di Pietro?"
"Sì e non ti dico cos'ha detto in proposito!" risponde sorridendo divertito al pensiero della battuta fatta da Fapes circa il gallo canterino. Anche Gabriele abbozza un sorrisino ma senza allargarsi più di tanto.
"Effettivamente, Gabriele, se devo essere sincero, non è che io l'approvi questa faccenda, a meno che non ci sia dell'altro sotto di cui non sono stato informato".
"Infatti, c'è dell'altro ma bisogna procedere con cautela. Non sarà facile spiegare a tutti le ragioni che ci hanno spinto ad attuare una riforma tanto ardita".
"Quindi Pietro è solo una copertura?"
"Tu che dici, se lo fosse?"
"Accidenti! Allora dev'essere più complicato di quanto immagino".
"Venendo qua hai avuto modo di appurare come la pensano gli altri, i serafini voglio dire?"
"Beh, si agitano un po'. Non hanno ancora digerito l'ultima rivolta, quella del mille intendo".
"Quella sì che fu una vera sciocchezza, e tutta di Pietro. Scatenare le Crociate dopo aver imbonito a dovere il suo omonimo invece di cercare di unire le forze con i cugini islamici e provocare la rivolta di parecchi dei nostri fu davvero imperd... no, meglio non usare certi termini".
"Dopo la ribellione di Lucifero nessuno si sarebbe aspettato un secondo gesto così sconsiderato".
"In certe cose non ci possiamo fare niente. Suo Figlio ci tiene tanto a Pietro che glie la da sempre vinta.
Questa volta, però, devo ammettere che la strategia è davvero geniale".

12

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Michele Rotunno il 28/06/2010 11:05
    Caio Paola, questa si chiama "sindrome della ruota". Avanti, scrivila, che ci divertiamo.
    Un abbraccio.
    Muchele
  • Paola B. R. il 27/06/2010 23:07
    Ciao Michele, la storia procede... ma lo sai che hai anticipato un mio pensiero per la mia storia? Leggi nelle menti? Forse è un finale scontato!!!!! CIAO!!!!
  • Michele Rotunno il 25/06/2010 19:57
    Guido ti ringrazio e colgo l'occasione per rispondere al tuo commento sulla prima parte.
    Tra tutte questa è stata l'opera più "disgraziata" che ho scritto perchè sono stato interrotto almeno cinquanta volte. fortuna che l'avevo ben memorizzata in testa. Solo che ad ogni ripresa non ho perso tempo a rileggere quanto scritto. Così sono andato avanti fino alla fine. Anche nell'ultima parte che ho appena pubblicata i tempi se ne vanno per conto loro. Però, nonostante tutte le traversie (sarà per punizione divina) mi sono divertito un sacco a scriverla.
    Grazie ancora
    Ciao
    MiRo
  • Guido Ingenito il 25/06/2010 18:29
    Michele! È uno dei racconti che più finora mi ha divertito! cazzarola che bella trama che hai tessuto. anche questo scambio di battute è davvero godibilissimo (gallo canterino è fenomenale, non l'avevo colto nella prima parte). Quindi in paradiso si sta organizzando una strategia per... non scrivo niente per non spoilerare
    c'è anche un po' di sociologia e criminalistica, rintracciabile nel paragrafo dedicato ai ribelli! Rock!

    vai così Michele

    Guido

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0