PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

.. fumatine interiori

<< Oggi pago solo la colazione, ho smesso di fumare>> Annunciare all'amica il proprio tradimento verso le future entrate economiche del suo bar, sarà dura come smettere? . Appena spenta l'ultima sigaretta i buoni propositi vengono a galla come tappi di sughero nell'acqua.
<< Basta con il fumo! >>
I polmoni gridano libertà d'espressione mentre l'alito avvolto da un cupo impasto rilascia odori sgradevoli ad ogni prova di espressione verbale. Anche le relazioni sociali con il tempo finiscono nel posacenere della stupidità. Il fumo è una trappola mortale che ti prende per sfinimento, ti scava dentro nel profondo dell'anima in cerca dell'ultimo focolaio di resistenza chiamato volontà. Purtroppo più passano gli anni e più diventa difficile ascoltare quella voce dall'interno, quel campanello d'allarme che alle prime boccate ti fa capire da subito che stai ingurgitando sostanze nocive per il tuo organismo. Ho appena spento una sigaretta e visto il sapore che mi ritrovo in bocca penso inevitabilmente al coraggio della mia ragazza quando mi bacia... che donna!. La mia forza di volontà per smettere di fumare dura da quando mi alzo dal letto, fino al vicino bar per fare colazione. Il caffè è tra i migliori alleati alla nicotina e una volta bevuto si sente l'estremo bisogno di mischiarlo con l'odore del fumo. In quel preciso istante la bocca si trasforma in una betoniera umana. Da quel mix di odori impastati ne esce un vento caldo stile fogna di Calcutta.. vorrà dire che punterò al fascino del ribelle. Per debellare una volta per tutte la voglia di fumare alle generazioni future, si dovrebbe imporre alle ostetriche di somministrare a tutti i neonati alitate in faccia di fumatore. Tremendo sarà il ricordo per farsene una voglia futura. Le gestualità sono l'essenza del vizio, ma nel vizio del fumo sono solo gesti utili per accendini.
In attesa dell'ultima sigaretta e "consolato" di non dover tradire l' amica, continuerò a pagare i miei sei euro al Bar.

Qualche possibile scusa:
Fumo perché stare all'aria aperta fa bene.
Ho i denti gialli per la salivazione acida.
Ho gli occhi rossi perché leggo l'Espresso!.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0