username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Amore immortale

La pagina bianca di fronte a me...
Dove sei amore mio?
Non sento più il tuo profumo sulla mia pelle la mattina, quando aprivo gli occhi e c'era la tua bianca schiena accanto a me...
Accanto a me... Ci sei sempre stata tu.
E questa pagina continua ad essere bianca.
Sono passati già 2 mesi da quando sono andata via. Ho dovuto farlo, era necessario.
Almeno questo te lo dovevo...
Sei la cosa più importante per me.
Lo sei sempre stata e sempre lo sarai.
E fa male saperti lontana eppure così vicina.
Chiudo gli occhi e sento ancora la tua voce che mi chiede se voglio i cereali o un toast a colazione. Io che mangiavo solo per passare più tempo con te, per sentirmi ancora vivo.
Con te, lo ero.
Per la prima volta da quando ero morto ero felice. Ero vivo.
Ogni colore, ogni sapore mi entrava dentro, mi attraversava il cuore senza farmi male.
Pensavo davvero di poter far funzionare le cose, di poter rendere le cose normali tra noi. Ma cavolo! Non so neanche io come ho potuto illudermi tanto.
E peggio ancora ho illuso te, amore mio.
Ti ho fatto credere che poteva essere bello, che poteva essere per sempre, anche se io e te abbiamo due concezioni diverse di tempo. Ho 265 anni e l aspetto di un 25enne. E tu ne hai solo 24 e l'aspetto di una piccola principessa...
La mia principessa. L'unico rimpianto...
Ma so di aver fatto la scelta giusta lasciandoti andare, lasciandoti vivere la tua vita, senza che questa mia oscurità rendesse marcia anche te che sei la cosa più meravigliosa che abbia mai visto.
Senza che, tutto questo male, questi segreti, questi dolori, toccassero anche te, rendessero tutto cupo e grigio come la mia anima, semmai ne avessi ancora una.
Il mio compito è proteggerti e sono davvero capace di proteggerti da tutto o quasi.
Sono un vampiro, sono forte, controllo la mente con un semplice sguardo. Sono veloce, tanto veloce. Ma sono pur sempre un vampiro amore mio...
Una creatura della notte, senza un'anima.
E adesso, anche senza un cuore perchè l'ho donato a te.
Ti ho donato il mio cuore e tutti i miei pensieri, per l eternità.
Finchè questo corpo, questa carne che è sempre fredda continuerà a muoversi e respirare; finchè queste labbra avranno fiato e questi occhi avranno memoria di te.
E quando il sole inizierà a splendere io, in un gelido letto, chiuderò gli occhi e sognerò di te, di noi. Immaginerò una vita insieme. Una vita normale senza super poteri, senza pericoli per te, per il nostro amore...
Senza mistero se non quel pizzico che in un rapporto ci vuole sempre. Senza segreti.
Senza sangue, senza buio.
Immaginerò la nostra bambina che tu hai sempre desiderato proprio come la immaginavi tu...
Una casa, una bella casa con un piccolo giardino, magari anche un cagnolino visto che a te piacciono tanto.
E magari tu che prepari la cena mentre io metto in ordine il soggiorno pieno di giocattoli e fogli colorati.
E ti sentirò di nuovo.
E sarai di nuovo mia, magari solo per un sogno, solo per una notte ma lo sarai.
Sarai qui con me.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 04/10/2010 18:48
    Anche i vampiri sognano... se non hanno anima.. hanno un cuore... e questo basta per amare...

    Piaciuto... Flowers
  • Rita Cancedda il 10/07/2010 21:37
    Carino! È davvero un buon inizio.
    Il tuo vampiro mi ricorda un certo Edward Cullen o... Mi sbaglio?
    Non è una critica, tranquilla. Secondo me, è giusto trarre ispirazione da ciò che più ci piace. Poi, io vado pazza per le storie di amori eterni ed impossibili, dunque, il tuo racconto mi è piaciuto molto!
  • Guido Ingenito il 06/07/2010 15:20
    piaciuto, c'è molto sentimento e lo comunichi molto bene.

    Guido

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0