PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Se piange la tua anima

... Uno dei grandi, non mi ricordo, però, chi fosse, disse che avrebbe desiderato vivere con Mozart, ma morire con Betkhoven. Bel detto! Ma io avrei detto diversamente, e cioè che senza musica non ci sarebbe nulla, né vita, né morte. Perché?

Da quando esiste l'essere umano, esiste anche la musica. Essa da sempre era una specie di tentativo di unirsi con l'Universo, il mezzo umano per contattare il Cosmo. Per cosi dire, era una forma di sonorizzazione dell'amore umano.

Effettivamente, solo con questa lingua è possibile parlare con Dio, soltanto allora Lui ti sente. Forse, ciò è dovuto al ritmo contenuto nella musica come, pure, nei versi? La pienezza e la purezza dei suoni più il ritmo?

Come è scritto nella bibbia? All'inizio c'era il verbo. Penso, che si sottintendesse il ritmo. Dopotutto, le ultime scoperte scientifiche hanno confermato, che persino il DNA morto si può far rivivere con la parola, col ritmo che assomiglia ai versi bianchi. E figurati se questi versi sono anche rinforzati con la musica!!
Non è un segreto per nessuno, che durante i concerti di Paganini, non di rado, alcuni finivano con l'impazzire o persino col togliersi la vita. Perché?
La sua musica svelava alle persone loro stessi, dava un contatto istantaneo con l'Universo, e non tutti resistevano a questa coltellata della Verità. Sì, non tutti. E venivano colpiti più di altri proprio quelli chi avevano la coscienza più nera.

Se piange la tua anima, va' al concerto dei grandi di questo mondo, e tu cesserai di sentirti solo. Senza dubbio! Bisogna solo saper ascoltare.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Tajvi Tum il 16/07/2010 09:49
    Ti ringrazio!
    È vero, saper e sopratutti voler ascoltare è il Dono. Ed è per questo rarissimo. ma come diceva Napoleone, solo chi sa ascoltare impara la vita...
  • Anonimo il 15/07/2010 05:14
    Non è poco quello che chiedi, saper ascoltare! Tutti parlano, tutti hanno qualcosa da dire, ma pochi dedicano il tempo ad ascoltare. Eppure è così bello stare a sentire quello che menti eccelse hanno da dirci, scoprire che l'entità del loro messaggio è ancora prorompente, attuale ed immortale.
    Brava, il tuo scritto mi è piaciuto molto.
    Ciao!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0