accedi   |   crea nuovo account

La libertà è un cavolfiore

"... non so, io l'ho buttato giù così. È quasi finito. Parte in do, mi7, re minore e sol. Facile facile e orecchiabile. Ascolta.
<Cercherò di spiegarti che la libertà non è una cosa che si discute,
non è una cosa da donare nè da rubare,
la libertà si vive e tu la cerchi e devi viverla
con tutte le tue paure, le frustrazioni,
le angosce di sempre, il dolore di sempre
e la fatica di esprimersi e la fatica di parlare
e il terrore di reagire,
poi tutto il resto che tu sai e già conosci...
che tu sai e già conosci...
La libertà non si vive in due, la libertà si vive in tutti...>"
"Come in tutti? È sbagliato."
"E qui sta il bello. Non senti il feeling? La libertà si vive in tutti. È poetico, vibrante."
"Mah! Se lo dici tu."
"Ma non capisci? È proprio questo verso che piacerà più dell'intera canzone. Ascolta il resto.
<Cercherò di dirti tutto il terrore e il disgusto per quelle morti idiote
e il vacillare del cervello alla ragione cristiana
e poi il rifiuto del compromesso
e quindi l'angoscia,
ancora l'angoscia e il volere infinito
e quindi la domanda senza risposta rivolta all'infinito,
scoprire infine l'infinito nelle mani degli idioti...
La libertà non si vive in due, la libertà si vive in tutti.>"
"Ancora."
"Insomma, lo vuoi capire che è la parte più importante?"
"Qualche insegnante di lettere si incazzerà."
"Non è possibile. Questa è licenza poetica. E ad ogni strofa lo ripeto. E ascoltala tutta prima di giudicare. Dove ero rimasto?..."
"Alla..."
"<Cercherò di uccidere il metodo, la ragione, il raziocinio, la logica,
il comune senso del pudore e ucciderò la vergogna
e griderò viva l'abominio, il turpiloquio,
viva la bestemmia e l'eresia
e quando tu inorridita fuggirai,
soffrirò come non mai e gioirò nel dolore
e saprò che la libertà non esiste,
che la libertà è un fiore...
la libertà è un cavolfiore...
La libertà non si vive in due, la libertà è un cavolfiore.>"

123

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Verdiana Maggiorelli il 02/12/2010 20:30
    Hai trovato un bel modo di parlare di libertà. "c'è proprio tutto... un certo anticlericalismo, il rifiuto del matrimonio, della coppia, c'è addirittura un po' di sesso..."
    Ma soprattutto c'è una struttura originale, fresca, intelligente... Bravissimo.
  • Anonimo il 16/07/2010 17:00
    Avanti popolo con la lambretta rossa... W la libertà.
    Bellissimo!
    Ciao.
  • Anonimo il 16/07/2010 01:38
    Rocco... Bravissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0