accedi   |   crea nuovo account

Piero si trucca da pallone

Sera, circa le 18:15, sul frigo dei gelati, su cui appariva ancora qualche prezzo in lire, c'era appoggiata una gazzetta dello sport sgualcita da tutte le mani dei "mangia-pallone" che l'avevano consultata dal mattino...
Alfredo vi teneva gli occhi puntati che a vederlo sembrava ipnotizzato, ma con la mente era ancora sul posto di lavoro perché il padrone l'aveva trattato di merda...
Spostando lo sguardo un po' più a destra, seduto su di un sofferente sgabello che pareva potersi infilare fra le sue superbe natiche, si poteva vedere Gervasone che se la prendeva col video poker perchè fino a qualche minuto prima l'aveva illuso di intascarsi una sommetta degna di nota e al tavolino sotto la tv c'era Piero che sgranocchiava dei Fonzies in attesa che cominciasse la partita...

(fra le varie impronte digitali sulla gazzetta non mancavano di certo le sue che nel "mangiare" pallone non era secondo a nessuno)

Si era recato al bar per vedere la sua squadra del cuore in quanto a casa sua non aveva la parabola, era uscito prima dal lavoro e deciso di rimandare la cena anche se la partita in questione non era di certo un incontro di cartello, come si suol dire...
Bologna-Albinoleffe, valida per il primo turno di coppa Italia.
Mentre sullo schermo passavano le immagini delle varie pubblicità la Luisa che se ne fregava altamente dell'incolumità dei video-game, ma non aveva nessuna voglia di richiamare il tipo che li riparava e li forniva perchè quest'ultimo non perdeva occasione per importunarla con i più banali e tamarri tentativi di abbordaggio riprese Gervasone...
-Gervaso hai stancato con quei pugni al video poker! È la
seconda volta questo mese che devo chiamare il tecnico per
sostituirlo!
-Luisa guarda, non è aria, stai zitta e non rompere le palle..
Piero infastidito dal battibecco molesto intervenì...( il calcio d'inizio era già stato battuto)
-ragazzi fate piano che voglio sentire!
-(il telecronista) ... i felsinei attaccano da destra a sinistra...
-Ma dai Piero, cosa vuoi sentire che tanto andate in B quest'anno
-(il telecronista) ... ora è Mingazzini in possesso palla...
-questa è coppa Italia, mizgone (dal latino: testa grossa)
-oh! Ti schiaffo una tozza in quella testa secca che ti ribalto! (Piero si era tagliato i capelli da poco ed effettivamente da dietro sembrava una lattina di chinotto)
-(il telecronista) ohi ohi ohi, scaramucce in campo l'arbitro
mostra il giallo a Cellini...
La Luisa inconsapevolmente fu provvidenziale e con una battuta dissipò la lite
-Quindi scaramucce ovunque!
I due colsero la palla al balzo per terminare le schermaglie dialettiche intuendo che per una sciocchezza potevano arrivare a litigare seriamente e se la presero vigliaccamente con la Luisa:

12

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Bob di Twin Peaks il 26/08/2010 13:24
    grazie Giovanni, in realtà volevo solo fare l'introduzione a un altro racconto che giace ancora mutilato in una cartella, poi mi è venuta lunga ed è diventata rocconto lei stessa... il titolo è ispirato da "maudit" canzone dei litfiba... che dovrebbero entrare in ballo nel prossimo racconto, ma non ho mai tempo... un consiglio, mangia qualcosa, ciao!
  • Giovanni Sicuranza il 26/08/2010 00:45
    Bello stile nel cambio repentino tra narrato e dialogo. La trama è lontana dai miei interessi, ma il titolo mi ha incuriosito e lo svolgimento pure.
  • Bob di Twin Peaks il 05/08/2010 13:47
    Ciao Guido, dov'eri andato a finire? grazie del commento, in realtà quando ho visto che ce n'era uno from te pensavo avessi commentato l'altro, perchè forse se non avessimo parlato dell'indagatore qui sul sito non mi sarebbe neanche venuto in mente
  • Guido Ingenito il 04/08/2010 22:04
    carinissimo ritratto di un qualcosa che ormai manca.
    ti trovo in splendida forma Bob

    Guido
  • Bob di Twin Peaks il 31/07/2010 18:21
    grazie ragazzi, sempre graditi i vostri pareri... in verità Michele anche io come piero tifo bologna, spero che quest'anno lo rinforzino sul serio, comunque sia il bologna è una fede (come dice la voce dallo speaker allo stadio)
    caro Nunzio, i giocarori di carte sono ancora parte integrante del bar, solo che arrivano verso le 20:00
  • Anonimo il 31/07/2010 15:43
    Tipica atmosfera da bar, mancano solo i giocatori di carte ( ci sono ancora? è un po' che non frequento più. Piacevole racconto, Bob.
    Ciao.
  • Michele Rotunno il 31/07/2010 15:14
    Simpatica, meno male che non sono del Bologna, Davvero una volta era così, noi dell'Inter ce lo ricordiamo ancora
    Piaciutissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0