username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fantasmi

Il legame con il mare è stato sempre forte in me; con Elena però, quel sentimento si concretò in amore e desiderio.
Le due passioni, quella di lei e il mare pulsarono all'unisono finché si fusero nel profumo e nella fragranza inebriante del suo corpo di Venere.
Elena era una creatura marina. Aveva capacità straordinarie in acqua, un acquaticità fuori del comune. Non sono mai riuscito a stare al suo livello; soprattutto nell'apnea. Avrebbe potuto sicuramente battere qualche record d'immersione se avesse voluto; ma non era nel suo stile mettersi in mostra. Tanta superiorità sembrava volutamente nascosta. Una costante della sua vita era non comparire. Il suo fare era accompagnato al massimo del riserbo.
Solo nell'intimità si lasciava andare; anzi si divertiva a sorprendermi con le sue capacita e io stavo al gioco ammirandola. Tra noi non c'è mai stata vera competizione; solo quel poco di dolce aggressività necessaria in ogni rapporto di coppia accompagnato dal sesso.
In ogni coppia d'amanti c'è sempre una contrapposizione; il che implica un fondo di violenza, forza, sfida. Il piacere di dominare e di arrendersi all'ombra dell'amore. L'eterno gioco di negarsi e concedersi. In un certo senso come la competizione sportiva sublima l'atavica aggressività venatoria, così il gioco dei ruoli nella coppia evita gli scontri dovuti agli inevitabili problemi di convivenza.
In particolari condizioni, gli atomi si caricano d'energia, cosi è l'amore che contrapposto all'ineluttabile egoismo, giustamente presente in ognuno di noi, genera energia emotiva nelle coppie. Il nostro spirito di sopravvivenza si alimenta d'egoismo, ma non si vive senza amore. Le due polarità contrapposte, entrambi necessarie alla condizione umana, generano una forza che può distruggere o se ben indirizzata sostenere la coppia.
Il magnetismo dell'attrazione sessuale nasce da questa contrapposizione e rappresenta il miglior modo per indirizzare energie che altrimenti confluiscono in litigi e incomprensioni. Il segreto della pace sta nell'alternanza.
Nella voglia di interpretare con il proprio compagno uno dei due ruoli in maniere intercambiabile. Una specie di interruttore commutatore in posizione uno due.
La chiave della salute in amore è dunque il gioco dei ruoli. È come in una farsa. Bisogna interpretare il ruolo dominante e subalterno in modo alternativo, mimando il litigio in un fanciullesco gioco nel quale e bello anche perdere. Non a caso quando due litigano sul serio dipende dal fatto che non riescono più a giocare, interpretando a loro danno entrambi il ruolo del dominante.
L'unione ideale, invece, è armonizzata dal gioco di essere e divenire ciò che piace all'altro.
Con Elena avevo scoperto questi deliziosi giochetti salva coppia. Funzionava, tra noi, perché ognuno desiderava essere ciò che l'altro voleva al momento giusto. Era naturale in certi casi farmi dominare da lei. Avevo la certezza che mai n'avrebbe approfittato. Soprattutto sentivo palpabile la gioia della sua gratitudine. La volta dopo s'invertivano i ruoli ed io dominavo lei. Il tempismo perfetto con il quale accadeva questo, dimostrava che eravamo veramente una coppia affiatata.
Vivere uno per l'altro aveva sviluppi erotici passionali e fantasiosi, al limite della depravazione ammesso che in amore abbia senso una tale parola. Cavalcare nel passato sulle rigogliose praterie dell'eros del ricordo di Elena, era doloroso come scacciare il fantasma del suo corpo.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • gabriella sartori il 22/09/2013 14:52
    mi hai fatto venire in mente "le affinità elettive"...è un brano interessante... il tuo racconto mi è piaciuto!
  • Anonimo il 22/09/2010 13:28
    Mi ha colpito il tuo racconto! È intrigante e mi piace l'affermazione "non si vive senza amore". Ok il gioco di ruoli, ma l'importante secondo me è non perdere di vista la propria personalità autentica! Mi domando come mai poi non ha funzionato tra loro... Bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0