PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tavolozza

Sono bianco come il mio mal di testa, come le sclere degli occhi, come il mio culo non abbronzato, come i termosifoni spenti e i libri sullo scaffale, come le pareti della mia camera gialla.
E sono rosso come la bibbia e la mia chitarra elettrica.
E sono incazzato grigio tendente al nero, come il mio quaderno delle note.
E sono verde come la mia avidità.

E poi sono sentimentalmente daltonico.

Di che colore sei?

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • silvia giatti il 30/09/2010 17:00
    ma quanto mi piace questa?...
    sentimentalmente daltonico... che circonvoluzione...
  • Anonimo il 23/09/2010 17:11
    Sei eclettico!
    Piaciuto, attendo nuovi lavori!



    A. R. G
  • Guido Ingenito il 22/09/2010 20:28
    sentimentalmente daltonico. complimenti.
    per il resto, molto simpatico e molto originale, compreso l'essere bianco come le pareti della camera gialla.
    bel lavoro.

    Guido
  • Paolo La Montagna il 22/09/2010 17:07
    I colori della tua tavolozza mi arrivano in alta definizione alla lettura di quel "sentimentalmente daltonico". E mi metto a pensare al mio colore, che stasera è canna di fucile.
  • Anonimo il 22/09/2010 13:21
    Fantasioso! Bravo Desio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0