PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Gelosia

Ne era geloso in modo esasperato. Esasperante. Curiosamente, mai di notte. Pur non riuscendo, pur non potendo togliersela di dosso nemmeno per un istante, di lei, dei suoi pensieri, era all'oscuro. Non aveva infatti mai penetrato il segreto della sua esistenza, il senso del suo essergli vicino. Sempre silenziosa, mitemente arrendevole, costantemente accanto. Di notte lei scompariva, annullandosi nell'identificazione assoluta. Lui non riusciva a sopportarne l'assenza, non riusciva a sopportare l'ignoranza delle ragioni dell'assenza.
Decise allora di farla finita.
Disse addio alla propria ombra.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 03/01/2011 19:23
    alla lunga può logorare un rapporto... io sono peggio... ma la mia è la gelosia di peredere la persona che ritengo importante... se dovessi innamorarmi nuovamente spero che la mia gelosia sia diversa... e spero anche che la persona amata capendomi mi faccia ingelosire il meno possibile... comunque ottimo pensiero... piaciuto
  • Anonimo il 30/12/2010 17:13
    Una gelosia che conosco, che temo, che vivo sulla mia pelle... Può essa logorare un rapporto? E', in altre parole, sintomo d'insicurezza? Difficile a dirsi... Il finale sa di annullamento totale o di resa, ma s'intende veramente farla finita?!
    Io non riesco a rinunciare a vivere una vita inutile: cieco innamorato, vittima d'una insana gelosia, carnefice devastato da un altrettanto morboso sentimento quale può essere la paura d'essere considerato un "DIVERSO"...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0