PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pacco regalo

Strappò di netto la carta argentata, aiutandosi con i denti,
quasi inghiottendo il fiocco blu.
Con un pugno sfondò il cartone rinforzato e con il piede allargò il varco, estraendo il delicato vaso di porcellana dalla forma quasi eterea.
Grugnì soddisfatto.

 

l'autore Dino Borcas ha riportato queste note sull'opera

in: Dino Borcas - Piccoli crimini quotidiani - Ed. Il Ponte Vecchio, Cesena 2008
informazioni sul libro e altri brani in http://dinoborcas. it
14 video su www. youtube. com, con ricerca: Dino Borcas


0
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/04/2014 05:49
    Molto apprezzato, complimenti.

9 commenti:

  • Marcello Piquè il 19/04/2013 12:55
    fortunato! Il vaso nopn si è rotto!!
  • Anonimo il 15/02/2011 21:36
    Bello, complimenti

    Suz
  • Sara Turco il 17/01/2011 20:29
    veramente bello!! complimenti =)
  • Dino Borcas il 16/01/2011 23:04
    grazie per i commenti; credo che un lettore possa dare tutti i significati che ritiene ad uno scritto, sono tutti leciti, anche quelli più azzardati...

    "Sì, perché si scrive anche per persuadere e amorosamente sedurre. Chi scrive intreccia con chi legge una guerra d'amore, una complicità invidiosa, una clandestina intesa di peccatori; a volte associandosi con lui per delinquere, a volte odiandolo come un rivale. (...) Questo mi pare il compito civico e umanitario dello scrittore. Farsi copista e insieme legislatore del caos, guardiano della legge e insieme turbatore della quiete, un ladro del fuoco che porti fra gli uomini il segreto della cenere, un confessore degli infelici, una spia sacra, un dio disceso a morire per tutti. Ciò non vuol dire che scrivere è uguale a pregare?..."
    (Gesualdo Bufalino)
  • Lele M. il 16/01/2011 20:11
    Assurdo contrasto, che mi ha trasferito un senso di inquietudine profonda.
    Non riesco a trattenermi dall'accostare l'immagine a quella di un abuso sessuale. Non so quanto possa collimare con l'idea che c'è dietro, ma sarebbe falso, da parte mia, non ammettere quest'immagine.
  • Michele Rotunno il 26/12/2010 22:37
    Dì, ma sei proprio sadico! Non è che c'era scritto anche "fragile" sul pacco?
  • Anonimo il 24/12/2010 08:40
    Efficace minimalismo... ciaociao
  • Anonimo il 24/12/2010 05:54
    Ottima similitudine, penso che scene similari non mancheranno in questi giorni.
    Buon Natale.
  • Dino Borcas il 23/12/2010 23:58
    rispetto al libro il testo è stato impaginato in modo differente (per rispettare le regole di Poesie e Racconti riguardo i racconti).
    La versione del libro può essere letta in: http://dinoborcas. it

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -