accedi   |   crea nuovo account

Mi sei rimasto nel cuore

Mi sei rimasto nel cuore, punte a colpire il mio tempo passato a dimenticare.
E mi accorgo di te ancora presente quando stralci di pensiero s'intestardiscono nel voler ricondurti alle ore che sapevano di dolci battiti.
Un altro anno è andato, ormai dovrei essere indifferente a quel tempo di sorrisi... e abituata alla vita che scorre affannata o illusa d'altri gesti.
Ma la sera, o anche in un risveglio all'alba, il cuore bizzoso reclama fulmineo sensazioni che solo tu in me hai saputo incastonare con abilità delle parole sussurrate.
Forse ciò che mi manca infine non sei tu che sei stato sempre ombra, ma quella felicità che sentivo dovesse appartenermi in un periodo dove avevo trascurato la voglia d'essere felice, solo presa dallo scorrere monotono di tempo che aspettava il tramonto...
Quella penombra mesta di tramonto, senza colori magici di raggi che vanno naturalmente brillanti oltre l'orizzonte.
E mi ritrovo così, come prima che, pur brevemente, apparissi nel mio esistere, nuovamente senza voglia d'essere felice, solo corpo che vive e sopravvive di te!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 12/01/2011 17:32
    l'anima si ferisce ma non perisce, anche l'ombra può diventar completa ma poi, è la forza del cuore che detta, credo che Dio non abbia fretta ad aspettar, quando l'umore
    balbetta, tutto passerà e l'augurio sia, con molta fretta. ciao Salva.
  • Anonimo il 06/01/2011 17:41
    Bella questa introspezione... sembra perfino lucida, tipica di una donna che abbia superato il trauma del perduto amore. Eppure c'è ancora molto amore in queste tue parole, e mi pare di capire che questo ti faccia soffrire, almeno un po'.
    Mi sento di consigliarti il mio racconto Innamorarsi ogni giorno... sono sicuro che ti piacerà, ti farà bene e forse ti aprirà un nuovo spiraglio. provare per credere. ciaociao
    P. S. se invece non sei d'accordo fammelo sapere.
  • silvia ragazzoni il 06/01/2011 11:31
    parole che mi lasciano senza parole... forze perchè le capisco profondante perchè descrivono benissimo il mio essere prima e ora...
    forse ciò che mi manca infine non sei tu che sei stato sempre ombra, ma quella felicità che sentivo appartenermi... e mi ritrovo senza voglia di essere felice, solo corpo che vive e sopravvive di te!...
    ma voglio credere che la felicità torni ad essere parte di noi!
    grazie!
    un saluto!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0