accedi   |   crea nuovo account

La favola di Venus

C'era una volta una bellissima principessa di nome Venus che viveva nel Regno Magico, un mondo fatato e incantato. Il suo regno era ridente e solare, ricco di colori, allegro e vivace. Il cielo era sempre di un azzurro intenso e brillante; guardandolo si aveva l'impressione di perdersi in tanta luminosità e immensità. In questo regno aveva un sacco di amici, con cui ogni giorno giocava, si divertiva e scambiava i suoi segreti più intimi. Il re del regno le voleva moltissimo bene e la trattava come una vera principessa in tutto e per tutto. Venus non poteva desiderare altro.

Un giorno però successe qualcosa di brutto che spaventò moltissimo la piccola Venus. Un terremoto improvviso si scagliò sul Regno Magico, lo scosse a tal punto che molti degli abitanti fuggirono, cercando rifugi più sicuri. Anche dopo che il terremoto finì, le cose non tornarono più come prima. Nonostante le rassicurazioni del re, e nonostante il tentativo di costruire case e rifugi sicuri, molti abitanti continuarono ad avere paura, paura che accadesse nuovamente il disastro. Venus cercò di resistere a queste paure, cerco di non farsi prendere dal panico ma alla fine non ci riuscì e arrivò al punto di non resistere più in quella situazione; non poteva sopportare di vedere il suo regno che tanto aveva amato e apprezzato, sotto questa luce. Decise che era tempo di cambiare, di esplorare nuovi orizzonti e sperimentare nuove vie. Trovare un regno più sicuro e stabile. Seppure molto doloroso per lei, sentiva di doverlo fare.

Così si mise in viaggio, un viaggio turbolento e difficoltoso. Non c'era un percorso già segnato, era lei che doveva trovare la strada giusta, quella più percorribile, la più adatta a lei, ai colori del suo cuore. Alla fine, dopo lunghe fatiche, stremata, decide di sostare in un regno che incontrò sul suo cammino. Non la convinse molto, fin da subito. O meglio, da fuori sembrava un regno enorme e davvero sicuro. C'erano delle mura altissime che lo circondavano, alberi maestosi e frondosi tutt'intorno. Sembrava inattaccabile e indistruttibile. Però non appena vi entrò, capì all'istante che non era il regno giusto per lei. Era tutto molto grigio e incolore all'interno e i personaggi che vi incontrò erano altrettanto informi e senza luce. Lei si sentì subito un pesce fuor d'acqua. Per moltissimo tempo fu combattuta dalla voglia di tornare indietro, nel suo vecchio regno, magico e lucente. Ma si costrinse a resistere. Resistette infatti, ma con tanta tristezza. Nel nuovo regno non trovava nessuno con cui dividere i suoi segreti, le sue confidenze. Si sentiva estranea a tutto e tutti. Cercò di adattarsi, di adeguarsi alla vita del nuovo regno dicendosi che se tutti i suoi abitanti lo facevano, forse sarebbe riuscita anche lei. Forse doveva solo piegare il suo animo e il suo carattere a questa nuova vita. Passato del tempo iniziò ad avere la capacità di riconoscere e distinguere gli abitanti tra loro. Infatti vivendo nel regno capì che c'erano due categorie di esseri. C'erano gli abitanti informi e grigi, senza luce, che si uniformavano perfettamente al regno e alle sue caratteristiche; e poi c'erano quelli che classificò "come lei", che da fuori sembravano come tutti gli altri, grigi e tristi, ma se li guardavi più attentamente scoprivi che celavano dentro una luminosità particolare che li distingueva dal resto degli abitanti. Venus individuò alcuni di questi personaggi e in particolare con due di essi riuscì a legare e diventare amica. Finalmente ebbe qualcuno con cui parlate, a cui confidare le sue paure, i suoi pensieri, con cui piangere nei momenti di crisi e con cui sfogarsi. Fu un po' più facile la vita nel nuovo regno da quando conobbe loro. Erano il suo unico punto di riferimento lì. Avevano un desiderio comune, un sogno condiviso, cioè riuscire a fuggire da quel regno che li soffocava, li rendeva tristi, li faceva sentire oppressi.

123

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Roberto Ferrieri il 27/06/2011 21:31
    bel racconto!! mi è piaciuto molto
  • antonio imbesi il 25/04/2011 08:41
    bravo
  • Maria Rosa Cugudda il 30/01/2011 10:59
    letto con piacere, molto apprezzato!
  • Franco DA il 15/01/2011 18:14
    molto coinvolgente.. bella!
    la piccola principessa ha un destino difficile, sembra.
    Hai davvero uno stile coinvolgente... e chi lo sa come finirà?? Secondo me la piccola principessa lascerà il regno grigio prima di diventare come loro.. e tornerà nel regno nel quale era destinata, quello nel quale stava per andare perchè quello era realmente il suo posto, forse l'unico posto al mondo per lei e non può perderlo per nulla al mondo, crescere vuol dir solo questo. Altrimenti la piccola principessa morirà soffocata ed innamorata nel regno grigio...
    E il principe del regno grigio la seguirà nel nuovo regno... nel quale la principessa diventerà regina, ed il principe vivrà sempre con lei, oppure se è vero amore resisterà anche tra due regni diversi!!!!! La vita di Venus non può essere ingabbiata in quella del principe, non avrebbe futuro.
    Quando pubblichi il finale?? Ciao!!!
  • Giacomo Scimonelli il 09/01/2011 12:27
    spero che avrà un lieto fine... anche se i finali tragici son quelli che restano più impressi nella mente...
  • mario rossi il 07/01/2011 22:45
    Geniale Piccola Rapunzel, ti confesso che non mi piace leggere favole, mi piace viverle. E tu sei riuscita a farmela vivere... Ora devi aiutare Venus, devi farle capire che la paura è parte dell'uomo, che il grigio non è vita, che la vita è volare, è scoperta continua, è andare avanti, sempre, che chi si ferma sta già indietreggiando, che forti si diventa solo con l'allenamento, che si deve essere pronti a cambiare i progetti anche all'ultimo secondo, se ne vale la pena. Ma sto sprecando tempo! Son tutte cose che tu, sapendole, avrai già detto alla fragile Venus, permettendole di vivere la SUA vita... anche senza il suo Principe, altrimenti vivrebbe la vita di un altro e non la sua...
  • Matteo Costa il 07/01/2011 21:34
    Bel racconto!
    Secondo me avrà un lieto fine. Venus riuscirà a trovare la sua strada. Sono certo che con un po' di buona volontà riuscirà a far andare le cose per il verso giusto. Potrebbe veramente essere arrivata nel regno giusto e aver trovato il suo Principe Azzurro.. e se così non fosse, se dovesse cambiare nuovamente regno oppure rendersi che il principe è meno azzurro di quanto credesse, non si abbatterà, continuerà il suo viaggio alla ricerca della felicità.
  • PICCOLA RAPUNZEL il 07/01/2011 11:41
    e secondo te come finirà?
  • Giacomo Scimonelli il 07/01/2011 11:16
    lo trovo stupendo... da antologia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0