username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Chiacchiere da Pub (1)

- Si è messa sotto, con lo studio. -
- Eh? - alzo il muso dal piatto.
- Sì, dico, Laura. Sta studiando sodo ultimamente. -
- Ah. Bene. Per questo non c'è. -

- Sì. È da Salimbeni. A revisionare il piano di lavoro per un altro esame. -
(Che stupido. "Si è messa sotto" fa lui. Ma sotto a chi'? te l'ho sei chiesto? Sai chi è il prof Salimbeni? Lo sanno tutti, un maialone! ... Coglione!)

- E quale sarebbe il piano di lavoro?-

- Dei progetti sulla costruzione di ponti su un fiume. Una cosa del genere, non so di preciso. -

(Seee, lo immagino invece qual è il "piano di lavoro", quello del tavolo in noce laccata della sua biblioteca-studio dove accoglie le "volenterose" studentesse universitarie che si preparano agli esami).
- Ha preso 30 due settimane fa, ed ora prepara l'altro. -
- Sì? bene! - allungo il braccio e sfilo una bustina di maionese dal barattolo.
(30. Non l'ho mai vista con un libro aperto tra le mani. È andata all'università solo per accontentare i suoi e per liberarsene, di loro e dei fratelli; e per fare l'emancipata. Ha sempre raccimolato dei 23 ed ora sforna dei 30 come fossero panini in una forneria. Bah!)
- Eh sì. Ora che ha ingranato può uscirne per la fine dell'anno. Si laurea e poi ci si sposa. -
- Ancora dell'idea di sposarvi? - mi tiro indietro sulla sedia e lancio la bustina svuotata ed appallottolata sul tavolino del locale.
- Beh io ci penso da un po' - fa lui contorcendosi le dita. - Ma lei non ne ha mai voluto saperne. Finora. -
- Ed ora ha cambiato idea? -
- Non abbiamo preso il discorso. -

- Non l'avete preso. - (Certo. Lei è impegnata a "prendere" altro...)

- Non ultimamente. - Guarda la vetrata, attratto dal passaggio di un clown vestito di colori sgargianti (come altro dovrebbero vestirsi i clown?). - Ma ora che s'è messa di buona lena con gli studi... chissà. -
- Oh, quindi è un'idea tua. -
- Eh, ma se si laurea è logico poi che dopo può pensarci. -

- Dici? (Logico? Ma andiamo! Dovresti saperlo benissimo che per lei di "logico" non c'è nulla. Basta vedere dov'è ora a... "studiare". Ah già! L'hai appena detto: è "sotto". E in fin dei conti non c'entra niente la logica con lo sposarsi.) Ma scusa, che significa: "È logico"? se si parla di sposarsi, di decidere di accettare la tua proposta di matrimonio, deve trattarsi di... sentirselo dentro. Dev'essere una decisione sospinta dal sentimento innanzitutto, più che dalla logica. -

12

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • giorgio giorgi il 27/11/2014 08:33
    Dialogo e sarcasmo in questa bella pagina, letta davvero volentieri.
  • Vinter_ il 12/07/2011 23:08
    Mi piace un sacco! Complimenti!
  • Anonimo il 16/05/2011 21:38
    Veramente Impertinente questa vocina interna!!
    Sono riuscito ad immaginare le espressioni dei personaggi!
    Bravissimo!
  • Peter Illinois il 25/01/2011 10:50
    Grazie per i commenti, ragazzi.
    Tutto ha un seguito nella vita, che ci piaccia o meno.
    Dovrebbe essercene anche per questo racconto, non so.
    Grazie Amorina per il suggerimento... un approdo... aguzzo lo sguardo cercando di avvistare un lembo di terra...
  • Anonimo il 24/01/2011 19:47
    Sono con Roberta... anche a me piacciono i dialoghi. Il racconto ha un seguito, ovviamente. bene, vedremo come va la storia delle chiacchiere da pub. ciaociao
  • Anonimo il 24/01/2011 16:05
    adoro i dialoghi e questo è divertente e scorrevole...
    simpatica quella vocina interiore
    ci sarà un seguito??
  • Amorina Rojo il 24/01/2011 15:07
    Laconiche e sarcastiche chiacchiere da pub... un racconto breve che dice poco ma si fa leggere. Uno stile personale... come tale da non disprezzare. Una storiella sospesa nel mare della vita... prova un po' ad arrivare ad un approdo; una storia con una fine, bene o male. Ti aspetto... bacino

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0