accedi   |   crea nuovo account

La leggenda del pozzo senza fondo (quarta e ultima parte)

Dopo qualche giorno arrivarono a destinazione, Amos lasciò Camilla davanti al negozio e andò a salutare i suoi genitori. Rimasero d'accordo di trovarsi vicino al pozzo dove andavano sempre e si erano incontrati la prima volta.
Camilla, vide che il negozio era chiuso, anche se era orario giusto di apertura e lo trovò strano. Decise di entrare in casa, anche se si sentiva un po' angosciata, per come avrebbe reagito suo padre rivedendola. La porta non era chiusa a chiave e in casa c'era un silenzio profondo, quel posto l'aveva sentito nel cuore tra i suoi più vivi ricordi per tante volte.
Non vide subito suo padre e si cominciò a preoccupare, lo chiamò girando un po'per la casa ma, non ebbe nessuna risposta, finché non raggiunse la camera e lo trovò nel letto con brutti malesseri. Aveva la febbre alta e una tosse fastidiosa e quando la vide gli sembrò di sognare. Lei si avvicinò e gli disse preoccupata: "Come stai papà? Presto, bisogna chiamare il medico."
"Non preoccuparti non è nulla di grave mi passerà, tu piuttosto pensavo fossi caduta nel pozzo e fossi morta, da quando te ne sei andata quel pozzo è rimasto senza fondo. Quanto mi sei mancata, mi sembra di vivere un sogno, piccola mia."
"Perdonami papà io sono andata via per vivere con lui, perché lo amavo, ma non riesco a dimenticare tutto il bene che mi hai dato, sei sempre stato nel mio cuore."
Lui rimase un po'sconfortato, ma la gioia di averla ancora accanto in un momento così difficile gli fece dimenticare tutto. Lei gli mise un fazzoletto fresco sulla fronte e andò a cercare il dottore nel paese. Quando lo trovò, gli spiegò che aveva bisogno, così andarono insieme a casa. Il dottore lo visitò e disse che era una brutta polmonite, così gli diede degli antibiotici.
Poi aggiunse: "Se non veniva a chiamarmi, però non sarebbe mai riuscito a guarire, deve ringraziare sua figlia. Ora si riposi, prenda le medicine e presto si rimetterà in forma!"
Lei sorrise, contenta dell'aiuto che le aveva dato, per farlo stare bene e lui la salutò. Quando il dottore se ne andò, lui la ringraziò abbracciandola affettuosamente e lei sorridendo gli raccontò tutte le avventure, che aveva vissuto e dove era finita con Amos, ricordandosi anche che dovevano trovarsi al pozzo.
"Non preoccuparti per me, se sei felice, pensa al tuo futuro e vivi serenamente con chi ami. L'importante è che non ti scordi di tuo padre, come non ti sei mai dimenticata della mamma. Basterà che ogni tanto verrai a trovarmi, con lui, sarà un piacere vedervi insieme e felici."
Intanto Amos era già vicino al pozzo ad aspettarla, e quando decise di bere, mentre l'aspettava, si accorse che calando il secchio non veniva su nulla. Gli sembrava strano, ma lui non sapeva che quel pozzo era diventato senza fondo, da quando era scappato con Camilla. Intanto lei decise di andare da lui, per convincerlo a stare lì qualche giorno, perché suo padre aveva bisogno e per far rifiorire la pace anche tra loro.

1234

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • sara zucchetti il 01/02/2011 21:37
    Ciao denny, grazie mille sono contenta che ti sia piaciuta, anzi ti è piaciuta ogni cosa e ne sono davvero felice. Se mi dici bravissima per me è una grande emozione!
  • denny red. il 01/02/2011 20:35
    Ciiao Sara, molto bello, il fumo il nulla il male.. la farfalla.. che si stacca dalla spilla, la forza.. dell'amore, l'angelo.. tutto ben scritto!! questo pozzo senza fondo, poi il bellissimo finale l'amore per sempre eterno, fedi fede luce. Bella.. Bella Sara, regali sempre bellissime favole.. Sei Bravissima!!! e mi ripeto.. Sei Bravissima!!! Ciaooo.. Sara!!
  • sara zucchetti il 01/02/2011 16:10
    Grazie a te mia nuova amica di avermi lasciato un commento, mi piace scrivere favole e storie di fantasia.
    Ti dico ancora che ho trovato il tuo racconto molto grazioso con tante belle cose!
    Spero ti piaccia quando lo avrai letto tutto!
  • lucietta vo il 01/02/2011 14:52
    Scrivi bene, appena avanzo un attimo leggo anche le altre puntate, ciao e grazie