PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Soldier side

Camminava.
Le sue mani erano incatenate ad un fucile, i suoi piedi avanzavano senza tregua.
Il suo sguardo era fisso nell'orizzonte.
Era coraggioso. Avrebbe affrontato l'inferno. Avrebbe ucciso. Sarebbe morto per la sua patria, come migliaia di altri uomini erano morti in precedenza, e sarebbero morti dopo di lui.
Scacciava i dubbi, le incertezze, le domande.
Il suo cuore... il suo cuore l'aveva perduto qualche metro prima.
Giaceva abbandonato in mezzo alla polvere, ignorato dai suoi piedi, che procedevano la loro marcia inarrestabile.
Il suo pensiero fisso sui martiri vagò, si soffermò su pensieri futili, e poi, su una canzone. Il ritornello familiare gli invase la mente.
Quanto avrebbe voluto stringere tra le mani una chitarra!
Non quel fucile, non quei frammenti di sogni e speranze.
Il suo pensiero mutò nuovamente, mantenendo la famigliare melodia come colonna sonora.
Ripensò alla sua bambina e a se stesso da bambino, un bambino che disegnava sulla sabbia bianca le ombre delle sue fantasie.
Il cuore ebbe un fremito nel suo petto. Non l'aveva dunque perduto?
Le catene si infransero, si frantumarono.
Si guardò per qualche secondo le mani, poi gettò a terra il fucile.
La cenere che ricopriva il terreno pareva sabbia.
Si chinò, e afferrò un bastoncino. E scrisse.

Scrisse: "Non voglio morire".

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Midori Heiwa il 10/02/2011 18:27
    Sono proprio contenta che apprezzi quello che ho scritto, davvero. In quanto alla guerra di Piero, la conosco già. De André mi piace moltissimo, lui sì che è un poeta!
  • Anonimo il 10/02/2011 16:11
    L'avevo capito... ecco perchè te l'ho postata. a me piace quasi di più la tua versione... c'è più pathos, non è poco.
    una canzone che ti consiglio, sul tema, è La guerra di Piero, di fabrizio De André... vai su you tube e ascoltala anche se è un genere antico, una ballata... ciaociao
  • Midori Heiwa il 10/02/2011 16:02
    Per Giacomo Colosio: Grazie! La canzone a cui mi sono ispirata è proprio quella. La trovo bellissima (:
  • Anonimo il 10/02/2011 08:25
    Soldier side

    Un uomo morto che giace in fondo ad una tomba
    Si chiede se quando giungerà il redentore lui verrà salvato
    Forse sei un peccatore nella tua vita che si alterna
    Forse sei un burlone
    Forse meriti di morire

    Piangevano mentre i loro figli se ne andavano
    Dio è vestito a lutto
    È andato così lontano per non trovare nessuna speranza non tornerà mai più
    Piangevano mentre i loro figli se ne andavano
    Tutti voi giovani dovete andare
    È venuto da così lontano per trovare la verità non tornerà mai più a casa.

    Giovani uomini stanno in piedi sulle loro stesse tombe
    Chiedendosi se, quando verrà Gesù, verranno salvati
    Crudeltà al vincitore, i preti raccontano ai re le loro menzogne
    Forse siete dei piagnucoloni
    Forse meritate di morire

    Piangevano mentre i loro figli se ne andavano
    Dio è vestito a lutto
    È andato così lontano per non trovare nessuna speranza e non tornerà mai più
    Piangevano mentre i loro figli se ne andavano
    Tutti voi giovani dovete andare
    È venuto da così lontano per trovare la verità non tornerà mai più a casa.

    Benvenuti dalla parte del soldato
    Dove non c'è nessuno eccetto me
    Tutte le persone crescono per morire
    Non c'è nessuno qui eccetto me
    Benvenuti dalla parte del soldato
    Dove non c'è nessuno eccetto me
    Tutte le persone dalla parte del soldato
    Non c'è nessuno qui eccetto me

    Brava... bella riflessione. ciaociao
  • Michele Rotunno il 09/02/2011 23:07
    Bravo! dal racconto traspare una notevole sensibilità.
  • Anonimo il 09/02/2011 11:24
    la speranza e l'amore per la vita nonostante tutto.. anzi forse dopo tutto...
    il cuore che batte per le prsone che ami ci fa sopravvivere...
    bello

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0