PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una sconosciuta ha fatto centro!

Sono in giro con la macchina e guardo la città attraverso il finestrino. È una giornata fredda, umida... come solo Genova sa offrire...
Lungo i viali gli alberi sembrano inchinarsi al mio passare e le foglie, sollevate dal vento, sembra danzino nell'aria come sospinte da una magia.

Arrivo a una piazza, forse l'unica rimasta in città con le panchine. Chissà perchè le hanno tolte tutte - penso - e di conseguenza, le piazze, che prima erano affollate di persone e di bimbi gioiosi, ora sono deserte...

Su una panchina, una vecchietta guarda l'orizzonte.

Sono attratto da qualcosa di inspiegabile... quella scena, triste, di quella anziana, sola, mi commuove e mi fa fantasticare sulla sua vita.
Ne osservo il vestiario, semplice ma dignitoso. Lo scialle a riparare la testa e le orecchie dal vento... mi ricorda mia madre...
Guardo il viso, scavato, aggrinzito ma sereno. Chissà cosa deve aver sofferto... la fame, la guerra... la solitudine... il distacco dalla persona amata...

Poi il mio sguardo si posa sugli occhi... quegli occhi... vivi, che trasudano vita malgrado quel viso appaia apparentemente molto avanti negli anni... quegli occhi volti all'orizzonte, al cielo, incuranti delle macchine che corrono veloci insensibili di lei... quegli occhi che sovrastano tutto e che sembrano immagazzinare scene viste chissà quante e quante volte.
Come non bastassero mai!

Poi, lentamente, si gira e i suoi occhi, magnetici, incrociano i miei.

Un attimo di "silenzio" ... di vuoto, mentre mi regala un sorriso che rischiara il suo volto vissuto... poi riprende a guardare il mare.

Forse moglie di un navigante... probabilmente ricorda i tempi andati... forse immagina di arrivare oltre oceano... forse... quell'immagine mi cattura.

Scendo dalla macchina e lentamente, per non intimorirla, mi avvicino a lei che nuovamente guarda e mi sorride...

Le siedo accanto e insieme rivolgiamo lo sguardo verso l'infinito, in silenzio.

Non so quanto tempo passiamo così... poi, ad un tratto, si alza con non poca fatica per cui l'aiuto a sollevarsi. Mi guarda ancora con quegli occhi che esprimono tenerezza... Mi accarezza delicatamente il viso... mi sorride ancora e senza dire una sola parola si volta e se ne va.
La guardo allontanarsi e con lei sembra distaccarsi una parte di me.

Una perfetta sconosciuta ha valicato la porta del mio cuore abbattendo (se mai ci fossero state) ogni difesa, ogni schema mentale, ogni pregiudizio... senza dire una sola parola...

... concedendo l'unica cosa che aveva: la sua serenità.

Grazie Dio di avermi fatto conoscere una parte di Te attraverso una Tua creatura...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

22 commenti:

  • Bruno Briasco il 11/12/2011 13:40
    Sei tu che sei splendido a "sopportare" e leggere i miei scritti... scherzi a parte ti ringrazio del commento più che gradito. Un caro abbraccio a te ed Anna.
  • Fernando Piazza il 11/12/2011 12:46
    Questo rischiavo di perdermelo... Che dire, bravo Bruno! Hai saputo leggere e cogliere nella sua essenza l'anima di quella donna e sapientemente hai saputo "raccontarla" interpretandola per il lettore. Ti confermi una splendida persona.
  • Bruno Briasco il 19/04/2011 14:49
    Splendida...
  • angela testa il 19/04/2011 14:39
    la mia speranza e la mia fede caro bruno mi accompagnano da sempre...
    che oggi come oggi non mi chiedo più perchè... ma accetto con grazia...
    ciao bruno...
  • Bruno Briasco il 19/04/2011 14:34
    Se hai fede... perché no? La speranza non muore mai!!!!!!!!!!
  • angela testa il 19/04/2011 14:03
    ho letto con gioia nel cuore... un giorno vorrei essere io a guardare il mare aspettando una carezza magari da un nipotino... bellissimo bruno, questo racconto è speciale...
  • Bruno Briasco il 30/03/2011 19:12
    Ma grazie Ettorina... commento stupendo che mi ringrazia col tuo ri-vivere attimi che furono. E tu, piccola ribelle, eri affascinata, come lo ero io quando ascoltavo stupito storie che sembravano d'avventura... mentre erano storie naturali di tutti i giorni, oggi persi nel tempo.. Un abbraccio a presto. E ancora grazie del tuo passaggio.
  • Ettorina Gerbelli il 30/03/2011 19:05
    Meraviglioso!!!! Mi sono tornati alla memoria gli anni della mia infanzia, il rispetto, l'amore e la condivisione con il prossimo era naturale ed io piccola ribelle ero affascinata dai loro racconti e dalla loro saggezza.
  • Bruno Briasco il 07/03/2011 14:26
    Sono contento ti sia piaciuta e di averti commosso. Ha commosso anche me...
  • Anonimo il 07/03/2011 13:30
    Mi hai stupita Bruno...
    Dal titolo immaginavo l'arrivo della "solita" donna... e invece.. cavoli, mi hai fatto commuovere...
    Un attimo intenso... che non si dimentica...
    complimenti
  • Bruno Briasco il 07/03/2011 11:44
    Un caro abbraccio dolce Smeraldoeneve
  • Anonimo il 07/03/2011 10:20
    Bruno mi hai commossa. Tu vedi oltre e poter condividere questa tua esperienza di vita è qualcosa di assai prezioso. Ciao
  • Bruno Briasco il 06/03/2011 15:47
    Un ciao anche a te caro Massimo... a rileggerci
  • Massimo Bianco il 06/03/2011 15:03
    Mi piace, bravo, molto riuscito. Ciao.
  • Bruno Briasco il 06/03/2011 10:37
    Grazie anche a te cara Raffaella, è bello stare in "nostra" compagnia come una grande, infinita famiglia. Bello leggere anche te... Un abbraccio
  • RAFFAELLA MUNNO il 06/03/2011 10:13
    Grazie per i tuoi commenti.
    è bello leggere le tue opere.
  • Bruno Briasco il 05/03/2011 23:12
    Grazie a te cara Miriam di essere "passata" di qua e del commento più che lusinghiero un abbraccio
  • Anonimo il 05/03/2011 21:47
    5 stelle accompagnate da complimenti. Fra le le mie preferite.
  • Bruno Briasco il 05/03/2011 18:54
    Grazie del tuo commento e del tuo passaggio da queste parti cara Lidia. A ri-leggerci
  • lidia filippi il 05/03/2011 18:42
    Fotogrammi di vita... Intensi! Un bellissimo racconto, denso di significato
    Complimenti
  • Bruno Briasco il 05/03/2011 13:04
    Sei fantasticamente generoso caro Giacomo e ti ringrazio del commento esposto. Per quel che riguarda la Fede... beh, non è mai a sufficienza... ... un forte abbraccio a rileggerci
  • Anonimo il 05/03/2011 12:54
    Mi devo ripetere... nonostante io sia fondamentalmente agnostico ho un gran rispetto ed una certa invidia per chi come te ha questa fede.
    Per quanto riguarda il racconto mi hai catturato e commosso con quelle immagini così ben descritte e con i tuoi stati d'animo che sembrano fatti apposta per creare un feeling tra te ed il lettore. Bravo. ciaociao