username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ed alla fine fu mimosa

Al comitato centrale
Cultura antica -
dipartimento Europa 0007
codice 4567896474
oggetto: stato dei lavori

Sono la direttrice degli scavi in quella penisola del Mediterraneo chiamata Italia. Questa mattina abbiamo scoperto un interessante palazzo denominato "Biblioteca".
Al suo interno sono stati rinvenuti dei libri e dei giornali (come quelli ritrovati dai miei colleghi in molti altri scavi in Europa). Abbiamo ormai appurato da anni che la civiltà umana, prima dell'invenzione delle tavole di scrittura, era solita lasciare le proprie testimonianze sulla carta (quella sostanza che ricavavano dalla cellulosa delle piante).
Si tratta del primo ritrovamento di materiale di questo tipo nella penisola. Non ci stupisce, in quanto gli scavi sono cominciati da poco tempo.
È iniziata immediatamente la scannerizzazione dei documenti ritrovati. Potete accedere alle prime copie nella banca dati digitando il codice di questa lettera.
La sociologa e la linguista hanno iniziato l'analisi. Dalle prime indicazioni le documentazioni ci forniscono un interessante tracciato sul modo di vivere negli anni immediatamente antecedenti al Gran Cataclisma. Siamo al termine dell'era Pre-AnnoZero.
In Italia sembra che la magistratura, di cui stranamente si sottolinea con insistenza che vestiva di colore rosso, metta sotto accusa il maschio dominante, sospettandolo di frequentare più donne contemporaneamente. Inoltre, lo accusa di un rapporto sessuale con una minorenne. Ricordiamo come il sesso in quegli anni fosse il sistema che la razza umana usava per la riproduzione di se stessa, pratica ancora in voga in alcune forme animali. La sociologa infatti mi ha illustrato un'interessante teoria su come tale comportamento sia comune agli studi effettuati sui gorilla del Congo, una delle specie animali in cui sono sopravissuti entrambi i caratteri sessuali dopo il Gran Cataclisma. Evidentemente, se il gorilla avesse abitato l'Italia in quegli anni, sarebbe stato tormentato anche lui da questi magistrati rossi. È strano però come un maschio di quell'età così avanzata provi ancora a riprodursi.
Abbiamo notato analogie con altri giornali dell'epoca ritrovati in altri siti. Tutti prendevano aspramente in giro la decadenza della situazione politica italiana di quegli anni. Si trattava però di un argomento secondario rispetto a sconvolgimenti mondiali antecedenti al Grande Cataclisma. Il nostro lavoro consta nel capire cosa successe nell'era pre AnnoZero in modo da avere benefici per la nostra epoca. Da una mia prima ipotesi credo che sarebbe meglio dare poca importanza alle notizie dei giornali italiani. Le notizie sono un gossip di un triste paese in via di decadenza a soli centocinquanta anni dalla sua nascita (gli stessi giornali testimoniano come i festeggiamenti per tale evento siano poco sentiti dal popolo stesso di quegli anni).

12

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Riccardo Calandra il 07/03/2011 16:20
    Abbastanza divertente, anche se forse, rendendolo ancora più "distante" avresti reso meglio l'effetto di estrema superiorità della "nuova razza". Non male comunque.